Carabinieri
 

Spacciavano droga dal balcone con la canna da pesca: 4 arresti a Misterbianco

Spacciavano droga dal balcone con la canna da pesca: 4 arresti a Misterbianco

5 mag 2016 - 13:26

MISTERBIANCO - Si servivano di canna da pesca per spacciare droga dal balcone: 4 persone finiscono in manette. Stamattina, i Carabinieri della Tenenza di Misterbianco hanno arrestato i membri di una famiglia con l’hobby della “pesca”: il 53enne sorvegliato speciale Salvatore Bagli ed il figlio 23enne  Giovanni, anch’egli sorvegliato speciale; i fratelli di Salvatore,  Simone di 44 anni, detenuto agli arresti domiciliari (con l’obbligo di braccialetto elettronico),  e il 52enne Maurizio, sottoposto alla libertà vigilata. Gli uomini, tutti residenti a Misterbianco, sono ritenuti responsabili di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Questa notte i militari operanti, insieme alle unità cinofile del Nucleo di Nicolosi (CT), dopo uno scrupoloso servizio di osservazione, hanno scoperto le dinamiche legate a questa pesca illecita. È emerso che i 4 parenti, alternandosi nei ruoli di vedette e pusher, calavano gli stupefacenti ai clienti dal balcone della loro abitazione grazie ad una canna e lenza da pesca (dotata di molletta nella parte terminale).

L’irruzione in casa e la perquisizione hanno permesso di rinvenire e sequestrare 100 grammi di “marijuana”, 30 grammi di hashish, già suddivise, 400 euro in contanti, già incassati dalla precedente vendita della droga, un bilancino di precisione e del materiale adoperato per confezionare gli stupefacenti. In attesa del giudizio per direttissima, gli arrestati sono stati ristretti ai domiciliari.

 

Rosita Cipolla