Evento
 

"Siracusa, terra di contraddizioni e di bellezze": documentario dei Giovani per un Mondo Unito

Commenti

commenti

15 mar 2017 - 18:17

SIRACUSA - Si prepara la quarta edizione dell’iniziativa che i “Giovani per un Mondo Unito” realizzano a Siracusa, con attività di animazione estiva per i ragazzi dei quartieri Akradina, Tike e Grottasanta.

Per tre anni, l’iniziativa dei giovani, provenienti da varie regioni italiane, ha animato con laboratori teatrali, artistici e musicali, giochi e attività sociali e culturali, la vita dei bambini e dei ragazzi dei quartieri periferici. Le attività sono state ospitate nei locali delle scuole “Martoglio” e “Chindemi”.

“Anche quest’anno saremo a Siracusa – spiega Melina Moranaper dare continuità alle attività svolte negli anni precedenti e per mettere in evidenza le possibilità di cambiamento che sono presenti dietro le difficoltà che questi quartieri di periferia presentano e per valorizzarne la bellezza”.

In vista del Campus, è stato organizzato un incontro che si svolgerà, dal 17 al 19 marzo: un gruppo di “Giovani per un Mondo Unito” sarà a Siracusa per organizzare delle attività con i bambini delle scuole e per incontrare i giovani e le associazioni. Sono in programma alcuni incontri con i giovani del Liceo scientifico Einaudi, con la scuola Nino Martoglio, con la Consulta giovanile. Domenica 19 marzo, i giovani parteciperanno al convegno su “la famiglia e il futuro”, organizzato in occasione del 9° anniversario della morte di Chiara Lubich (ore 16,45, Salone Giovanni Paolo II del Centro Convegni, Santuario Madonna delle Lacrime).

Momento centrale sarà la presentazione del documentario “Siracusa: terra di bellezze e contraddizioni”, realizzato durante il Campus dello scorso anno, e curato dalla regista ed autrice Clara Anicito. Il documentario sarà presentato il 17 marzo, alle 17, all’Istituto comprensivo “Nino Martoglio”. Saranno invitati i bambini che hanno partecipato al Campus e le loro famiglie. Il 18 marzo, il documentario sarà presentato nel corso di un incontro cittadino che si svolgerà, a partire dalle 9,30, nell’auditorium del Liceo Corbino. Sarà presente la Consulta giovanile di Siracusa.

“Il documentario – spiega Clara Anicito ‘racconta’ Siracusa. È la storia di una città bellissima, ma anche delle sue contraddizioni. C’è la città d’arte, la città storica, meta di turisti: ma ci sono anche le periferie che vivono ai margini, con mille problematiche”. Ora, il documentario “ritorna” nella città che lo ha generato.

“È il nostro ‘dono’ a Siracusa – conclude -. Vorremmo che il documentario suscitasse in tutti quella ‘rabbia’ positiva che dia la spinta per operare il cambiamento. Vorremmo che diventi uno ‘strumento’, un punto di partenza per un percorso nuovo e positivo. Vorremmo che non sia solo raccontare una ‘storia’, ma che ci sia un risvolto concreto per migliorare la nostra terra e le nostre città”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia