Regione
 

Seduta commissione sanità: disabili spostati da una sala all'altra

Commenti

commenti

14 mar 2017 - 19:21

PALERMO - La riunione della Commissione regionale alla Sanità, fissata per questa mattina, doveva affrontare il delicato tema dell’assistenza ai disabili. E alcuni dei “gravissimi”, in attesa di un sostegno concreto della Regione, dopo le vibrate polemiche dei giorni scorsi, avevano deciso di essere presenti in Sala Rossa, dove provvisoriamente si sarebbe dovuta riunire la commissione Sanità dell’Ars, per assistere all’audizione della Garante per i disabili Giovanna Gambino.

La presenza di barriere architettoniche e l’inadeguatezza delle rampe predisposte a Palazzo dei Normanni, insufficienti a sorreggere il peso delle carrozzine, hanno provocato pesanti disagi.

Risultato tangibile: la riunione – tra non pochi mugugni – è stata spostata al pianterreno, chiedendo ospitalità nella sala di un gruppo parlamentare poichè non è stato possibile far accedere i disabili.

Sulla poco edificante vicenda è intervenuto il deputato zafferanese Alfio Barbagallo, componente della Commissione regionale Sanità che ha assistito alla scena: “Sono rammaricato per l’accaduto ed esprimo la mia piena solidarietà ai disabili e ai loro familiari per le difficoltà. È inconcepibile l’inadeguatezza del palazzo della Regione che, oltretutto, è stato oggetto di un costoso intervento di ristrutturazione nell’ambito del quale non sono state abbattute le barriere architettoniche, con grave pregiudizio per i portatori di handicap che, come dimostrato nella circostanza odierna, hanno dovuto spostarsi da una sala all’altra fin quando non hanno trovato uno spazio consono”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia