Antidroga
 

Scoperta maxi piantagione di marijuana: sequestrate 623 piante e arrestati due fratelli

15 ott 2016 - 10:21

ALTOFONTE - Due fratelli palermitani, A. P. di 38 anni e C. P. di 27 anni, sono stati arrestati dai carabinieri e dai militari dello squadrone eliportato Cacciatori di Calabria.

i due possedevano una casa ad Altofonte nella quale coltivavano 623 piante di marijuana.

Un intero piano della palazzina era completamente chiuso, con le tapparelle abbassate e i condizionatori accesi a tutte le ore del giorno e della notte. Per far crescere le piante era stato realizzato, inoltre, un impianto di irrigazione, illuminazione e termico efficiente.

Erano state installate 45 le lampade alogene collegate a reattori, 5 condizionatori e svariati aspiratori d’aria e deumidificatori.

I tecnici dell’Enel  hanno riscontrato due allacci abusivi alla rete elettrica pubblica: uno che alimentava le due abitazioni e un terzo che alimentava l’appartamento al cui interno era stata posizionata la coltivazione. Dai primi accertamenti risulterebbe che il danno arrecato sia di 100.000 euro.

I due fratelli sono stati portati in carcere al Pagliarelli in attesa dell’udienza di convalida.

Aurora Circià