Ricerca
 

La scienza incontra l'Università: ecco la XXV "Settimana della cultura scientifica"

12 ott 2015 - 18:36

CATANIA - Al via la XXV edizione della “Settimana della cultura scientifica e tecnologica”, evento di grande importanza nazionale e che si terrà in tutto lo stivale dal 12 al 18 ottobre.

A Catania, l’evento è ospitato nei locali della Città della Scienza: “Abbiamo scelto questo posto perché è l’unico museo scientifico del sud rimasto - spiega il rettore dell’Università di Catania Giacomo Pignataro -. Purtroppo, dopo l’incendio avvenuto a Napoli è rimasto solo questo”.

Saranno sette giorni utili per consentire ai ragazzi di entrare a diretto contatto con i ricercatori e i laboratori: “In questo modo – prosegue Pignataro – i giovani potranno rendersi conto del grande lavoro che si svolge nella ricerca e superare alcuni pregiudizi”.

Pregiudizi che spesso vedono la ricerca e la tecnologia come mondi molto distanti dalla realtà. Ed è anche per questo che la Città della Scienza ospiterà anche altri eventi importanti, come “Balle di Scienza”, organizzato da molti enti di ricerca. Ed è ancora il rettore a fare un focus sulla situazione: “Ormai la scienza è parte integrante della nostra vita. Basti pensare all’importanza della matematica e dell’informatica per le funzioni di tutte le strumentazioni tecnologiche come gli smartphone che noi tutti utilizziamo”.

Sull’importanza della ricerca si è soffermata anche la delegata del rettore alla Didattica e coordinatrice nazionale del Piano lauree scientifiche-Biologia Bianca Lombardo: “Negli ultimi anni abbiamo lavorato molto sul’orientamento dei ragazzi. E il risultato è stato ottimo, considerando che gli abbandoni degli studenti delle facoltà scientifiche sono diminuiti”.

Della stessa opinione anche il coordinatore nazionale Piano lauree scientifiche-Fisica, Josette Immè: “Dobbiamo continuare su questa strada, rafforzando la cultura scientifica”.

Andrea Lo Giudice