Rassegna
 

Santa Croce Camerina, quando la cultura e la coltura si uniscono

29 mar 2016 - 17:50

SANTA CROCE CAMERINA – “Coltura semina Arte”: è questo il titolo della rassegna che si svolgerà l’1 e il 2 aprile a Santa Croce Camerina per un mix di agricoltura e cultura. 

La manifestazione si svolgerà nella biblioteca comunale “Verga” su iniziativa dell’associazione culturale “Città Futura”.

Due giorni interamente dedicati all’arte in un territorio, come quello di Santa Croce Camerina, particolarmente vocato all’agricoltura. Il piccolo comune siciliano è noto anche per le bellezze paesaggistiche di grande rilievo e per le ricchezze archeologiche di Kaucana e Camarina.

La “coltura”, quindi, si unisce alla “cultura” dando vita a numerosi appuntamenti in programma per questa prima edizione di “Coltura semina Arte”.

Si spazierà dall’arte alla musica, con mostre, concerti e proiezioni video. Nella prima giornata diversi gli ospiti presenti: dagli artisti siciliani Sasha Vinci e Mariagrazia Galesi agli artisti del collettivo “Arte al Movimento” composto da Sebastiano Mortellaro, Emanuele Di Quattro, Danilo Torre, Alfredo Romano, Salvatore Mauro, Claudio Cavallaro, Sandra Rizza, Mela Salemi, Aldo Taranto, Ramzi Harrabi. La serata si concluderà con il concerto dei Fratelli La Strada che presenteranno il loro nuovo album pop (“Octopus Vulgaris”).

Sabato 2 aprile, invece, alle 15 circa, il musicista Antonio Mainenti terrà il workshop “Piccola Elettronica” sull’utilizzo di nuovi hardware come Arduino e Raspberry pi.

Alle 19 seguirà una performance sonora tenuta da tutti i partecipanti al seminario. A chiudere questi due giorni sarà un concerto dedicato alla musica hip hop che vedrà alternarsi sul palco rapper di differenti etnie che, nella diversità delle loro origini e delle lingue utilizzate, trovano unione proprio nella musica, nel segno dell’integrazione reale e concreta.

L’evento gode del patrocinio del Comune di Santa Croce Camerina, dell’Avis di Santa Croce Camerina e dell’Istituto Paritario “Verga” di Vittoria.

Sponsor della rassegna sono Putia Street Food, Rosticceria Caffetteria Picchio Verde, A Tutto Gas, Grafica Pubblicitaria, Vanity House Casalinghi, Bar Mokambo.

“Città Futura” è un’associazione culturale, nata da un gruppo spontaneo di cittadini, che si propone di avviare uno scambio di idee oltre alla promozione di progetti che intendono puntare al rinnovamento culturale.

Rossana Nicolosi