Conferenza
 

Meloni convince figliol prodigo: Manlio Messina torna a Fratelli d'Italia

28 dic 2015 - 16:13

CATANIA – Una sala gremita ha accolto questa mattina Giorgia Meloni per la conferenza stampa che annuncia l’ingresso di Manlio Messina e Ludovico Balsamo in Fratelli d’Italia.

A presentare l’incontro Sandro Pappalardo, commissario FdI per la Sicilia orientale: “Fratelli d’Italia è una realtà in movimento, in crescita. Con le quattro nuove sedi aperte a Catania e i tanti consiglieri che sono entrati a far parte di FdI possiamo dire che davvero ora siamo un partito che può e deve avere un peso importante nelle amministrazioni comunali siciliane. L’ingresso di Manlio e Ludovico rappresenta la conferma di questo impegno“. 

La Sicilia come sempre si dimostra un importante laboratorio politico per tutta la nazione – continua Pappalardo -.  Fratelli d’Italia é un movimento che si confronta con i cittadini trovando soluzioni e non parole. Quello che sta avvenendo in Sicilia è sintomatico per tutta Italia, i sondaggi ci danno in continua crescita“.

Tanti i punti trattati durante l’incontro: povertà, immigrazione, sussidio di disoccupazione. 

Gli italiani non vogliono un sussidio ma lavoro – dice Ludovico Balsamo -. Bisogna investire sul lavoro e non dare elemosine. Vogliamo sostenere Giorgia Meloni e una politica a sostegno delle imprese italiane perchè bisogna ripartire da chi produce, perchè bisogna per prima cosa dare lavoro”.

Entrare in Fratelli d’Italia è come tornare a casa - afferma Manlio Messina -. Un ritorno tra amici, tra chi mi ha visto crescere politicamente. Non so se sia un percorso che continua o un inizio nuovo ma il nostro ingresso in Fratelli d’Italia vuole essere un segnale per tutti, contro una politica dove sembra essere più importante l’apparire e non l’essere. Noi vogliamo prima di tutto essere. Essere protagonisti ed essere parte integrante di un progetto che rappresenta fondamentalmente la voglia di riscatto. Vogliamo discutere dei nostri valori che sono quelli autentici, quelli del centro destra autentico: il lavoro, la famiglia e la difesa del nostro territorio“. 

Fratelli d’Italia vuole essere, e deve essere, la casa per tutti quelli che si sentono di destra e che si rispecchiano nei nostri valori – continua il consigliere -. Oggi entriamo a gamba tesa contro il Comune di Catania per ribadire il nostro ruolo di opposizione a questa amministrazione“.

Giorgia Meloni non fa sconti a nessuno e attacca, decisa e diretta come sempre, l’amministrazione comunale, il governo Crocetta e il governo Renzi.

Se da un lato definisce senza giri di parole quello Crocetta il peggior governo siciliano di sempre, dall’altro non risparmia neppure il sindaco etneo, “vogliamo che ad amministrare una città ci sia qualcuno che ha davvero a cuore la comunità e che non voglia usare la poltrona del sindaco per puntare più in alto“.

Quando, finalmente, saranno concesse nuove elezioni noi ci saremo, e finalmente si capirà che la Sicilia e l’Italia sono stanche. Noi siamo con la gente e per la gente; vogliamo interventi decisi per migliorare la condizione di tanti italiani che stanno scivolando nella povertà e aiutare concretamente chi invece, sfortunatamente, già vive in una condizione di miseria, non con falsi aiuti, non con elemosine, ma con interventi seri e concreti” conclude Giorgia Meloni.  

 

Viviana Mannoia