Riqualificazione
 

Rinasce il Teatro Corsaro, patrimonio culturale, fucina di idee ed emozioni

Rinasce il Teatro Corsaro, patrimonio culturale, fucina di idee ed emozioni

Commenti

commenti

6 mag 2017 - 14:11

CATANIA - Aria di novità, voglia di mettersi in gioco, spirito di collaborazione: questi gli ingredienti che oggi 6 maggio hanno animato la conferenza stampa al Palazzo Platamone, dove è stato presentato il progetto per la riconversione, l’ammodernamento e la gestione dell’ex cinema Corsaro.

A presenziare l’evento il sindaco di Catania Enzo Bianco, l’assessore ai Lavori pubblici di Catania, Salvo Di Salvo, il responsabile Sicilia Est Banca Prossima Antonio Leanza, il direttore artistico Artime Valentina Spampinato e i rappresentanti dell’associazione Artime Dario Antonuccio e Marcello Burgaretta.

L’obiettivo è creare un nuovo grande teatro, uno spazio culturale dove far convergere numerose iniziative con grande impatto artistico e sociale. Cabaret, musica live, danza, cineforum… questo e tantissimo altro in un unico grande palcoscenico che non è solo teatro, è luogo di confronto, fucina di idee ed emozioni.

A prendere in mano le redini della situazione è l’associazione Artime, dal 2004 impegnata nella riqualificazione del patrimonio culturale del territorio catanese. “Siamo stravolti dall’entusiasmo e dalle responsabilità che ci siamo presi nei confronti di tutto il territorio. - commenta Valentina Spampinato - Parliamo di un sogno culturale da realizzare con sacrificio e sudore. A volte ci prendono per pazzi e in effetti riaprire un teatro al centro di Catania non è un impresa facile. Forse però è proprio la follia che ci sostiene e ci ha portato a pensare che quello che facevamo non fosse sufficiente. Questa meravigliosa idea nasce dalla voglia di mettere a disposizione un palcoscenico per tutti, soprattutto per i giovani artisti, i ‘Corsari’ della cultura. Vi invito a rendervi parte attiva di questo sogno. Io ci credo, adesso tocca a voi”.

Ed è qui che entra in gioco Banca Prossima, la banca del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata esclusivamente al mondo no-profit, per tutte quelle associazioni che investono sul sociale. A spiegare tutto Antonio Leanza: “Banca Prossima sta sostenendo l’apertura del teatro attraverso la piattaforma Crowfunding ‘Terzo Valore’, uno strumento volto a valorizzare un bene comune, per aiutare la nostra città. È una raccolta fondi che durerà fino al 22 maggio, grazie a cui si potrà donare o prestare una qualsiasi cifra su garanzia della Banca Prossima. È bello che a volte i giovani, invece di andare fuori, rimangano e facciano qualcosa per la nostra società”.

Valentina Spampinato ci ha illustrato quali sono i progetti e gli obiettivi su cui Artime lavorerà in questi mesi di rinascita, con un cartellone di spettacoli ed eventi in prima linea.

Commosse le parole del primo cittadino, lieto di ospitare all’interno del Palazzo Platamone un evento così importante per la rinascita intellettuale della città: “Il Teatro Corsaro è uno dei simboli culturali di Catania. Mi ricordo che ai tempi in cui io andavo a scuola i cinema più in voga erano tre, l’Alfieri, il Recupero e il Corsaro. In questi posti, io come tanti altri catanesi, conservo alcuni dei miei ricordi più belli di spensieratezza e vedere la riqualificazione di uno di questi mi riempie di gioia. Corsaro non è solo Teatro, ma luogo di vita e di incontri”. 

Infine l’assessore all’Urbanistica, Salvo Di Salvo, si è messo a completa disposizione del progetto. “Grazie per avermi coinvolto in questo importantissimo evento, una proposta che ha un profilo di rilancio di un palazzo culturale simbolo di uno dei quartieri più antichi di Catania, il Borgo. Quello che ci ha colpito di più è un progetto volto non solo al recupero edilizio, ma soprattutto urbano e sociale”. 

Commenti

commenti

Clelia Mulà