Illegalità
 

Rifiuti speciali e uccelli insieme in officina abusiva: denunciato titolare. FOTO

19 ott 2016 - 12:01

CATANIA - Lo scorso 17 ottobre, in ottemperanza dalle disposizioni impartite dal questore e al fine di prevenire reati in materia ambientale, personale del Commissariato Borgo-Ognina ha proceduto al controllo di alcune attività nel quartiere di Picanello.

Il titolare dell’officina riparazioni motocicli ubicata in via Regina Bianca è risultato totalmente abusivo, non essendo in possesso della documentazione richiesta dalla normativa vigente per ciò che riguarda lo smaltimento dei rifiuti speciali. In effetti, all’interno di detto locale, di circa 18 metri quadri, era stipato un ingente quantitativo di materiale ferroso, pezzi di motori varî, olio motore all’interno di una vasca di platica, gomme e pezzi di telai. Per tali fatti, il titolare è stato denunciato ai sensi dell’art. 256 decreto legislativo 152/2006 (gestione illecita dei rifiuti speciali) e il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo e affidato allo stesso indagato.

All’interno dell’officina – peraltro del tutto priva di luce in quanto il contatore era manomesso e la fornitura cessata – si trovavano diversi uccellini in gabbia che, così come anche attestato dalle Guardie Zoofile, erano tenuti in condizioni non compatibili con la propria natura. Infatti, detti volatili (canarini e ibridi cardellini) durante le ore notturne e nei giorni di chiusura dell’attività rimanevano rinchiusi in un locale in cui non vi era alcun circolo d’aria, senza luce e non salubre proprio a causa della presenza dei rifiuti speciali.

Per tale motivo gli animali sono stati sequestrati e il responsabile è stato denunciato ai sensi dell’art 727 del Codice Penale (abbandono di animale).

Redazione NewSicilia