Polizia
 

Produttore di sostanze stupefacenti catanese arrestato a San Giorgio

5 nov 2015 - 17:43

SAN GIORGIO - Continuano i controlli al fine di una maggiore sicurezza nel territorio e del contrasto al traffico di sostanze stupefacenti voluti dal Questore di Catania Marcello Cordona. Nell’ambito di questi controlli gli agenti hanno arrestato un incensurato catanese che produceva sostanze stupefacenti a fine di spaccio.

Nello specifico, nella mattinata di ieri, nel quartiere di San Giorgio, è stata perquisita l’abitazione di Davide Micci, di 27 anni, nelle cui stanze è stata rinvenuta una coltivazione di cannabis indica con 42 vasi contenenti piante di marijuana in fase di crescita, 16 bidoni di concimi, 9 lampade con pannelli riflettenti, 8 trasformatori e un quadro elettrico, un impianto per il riciclo e il filtraggio dell’aria, 3 umidificatori e 2 deumidificatori, un misuratore del pH, il tutto idoneo a creare il classico effetto serra, e ancora altra marijuana già essiccata, suddivisa in 11 contenitori, per un peso complessivo di 1 Kg, un bilancino di precisione, materiale utilizzabile per il confezionamento delle dosi e 6000 euro in contanti.

Inoltre, l’appartamento era allacciato abusivamente alla rete elettrica tramite un’altra fornitura. 

Di conseguenza, il catanese incensurato, è stato arrestato per produzione di sostanza stupefacente, detenzione al fine di spaccio della medesima e furto di energia elettrica.

In attesa dell’udienza di giudizio per direttissima e su disposizione del P.M, il ragazzo è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 

Rossana Nicolosi