Arte
 

Pino Pinelli in mostra ad Agrigento

Pino Pinelli in mostra ad Agrigento

17 mar 2016 - 19:07

AGRIGENTOPino Pinelli, uno degli interpreti più visionari della Pittura Analitica in Italia e protagonista del prossimo evento alle FAM di Agrigento, è impegnato per gli allestimenti della mostra “Trademark” a cura di Marco Meneguzzo.

L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 19 marzo, alle ore 19,00. Trademark come appunto “marchio di fabbrica”, nell’arco di quarant’anni, ha reso celebre l’arte di Pinelli, protagonista della Pittura Analitica nata in Italia negli anni Settanta.

Quindici le opere in mostra ad Agrigento, selezionate dalle collezioni di privati e gallerie e realizzate da Pinelli dal 1975 ad oggi.

Nato a Catania nel 1938, Pinelli lavora a Milano dal 1963 dove ha vissuto da vicino la stagione artistica animata da Lucio Fontana, Piero Manzoni ed Enrico Castellani. Con i cicli delle Topologie e Monocromi, Pinelli esplora nei primi anni Settanta la tendenza dell’epoca per la pittura analitica, fino alla soluzione finale dell’abbandono della tela e del telaio, “un’uscita dal quadro che non è negazione della pittura ma una sua differente concezione“.

Spiega Marco Meneguzzo nel saggio critico in catalogo: “Cosa sono, infatti, i suoi segni, le sue disseminazioni, se non ‘pura pittura’? Basterebbe questa intuizione per riservargli un posto nella nostra storia dell’arte, se non altro come unico artista italiano a fare pittura senza quadro“.

L’’opera di Pinelli ha la ‘naturalità’ delle grandi idee, delle grandi intuizioni, perché è semplice, e perché apre un orizzonte sconfinato, al suo lavoro come a quello di altri”.

A Pinelli è stato di recente dedicato un “duetto” all’Armory Show di New York: Pino Pinelli in conversation with Lucio Fontana. Alla mostra è stato inoltre dedicato un catalogo con il saggio critico del curatore Meneguzzo.

Le FAM sono aperte al pubblico secondo i seguenti orari: martedì e mercoledì solo pomeriggio (16-20). Dal giovedì alla domenica aperte al mattino (10-13) e nel pomeriggio dalle 16 fino alle 21. Chiuse tutti i lunedì. Aperte a Pasqua, chiuse a Pasquetta.

Redazione NewSicilia