Intimidazioni
 

Palermo, raid notturno nel ristorante di Natale Giunta. Lo chef su Facebook: "Soggetti indegni"

Commenti

commenti

17 mag 2016 - 11:07

PALERMO - Un atto intimidatorio, una ritorsione, un avvertimento.

Sembrerebbero questi i connotati del vile gesto ai danni del ristorante del Castello a mare gestito dal noto chef Natale Giunta, e non sarebbe la prima volta.

Un vero e proprio raid notturno, immortalato dalle telecamere di sorveglianza che hanno sorpreso due uomini intenti a distruggere le cucine e a urinare sulle torte conservate nei frigoriferi del prestigioso locale.

Un gesto vile e di assoluto disprezzo nei confronti di un uomo che da tempo lotta contro le pressioni della malavita. 

Il cuoco, infatti, aveva già denunciato le ripetute minacce e le richieste degli uomini del racket e anche questa volta si è opposto duramente al’ennesima ritorsione: “Vorrei anticipare la mia denuncia contro questi elementi che venerdì sono entrati nella mia cucina alle 3 di notte”. 

“Soggetti indegni”, li ha definiti in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook insieme alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

 A Giunta, che si trovava fuori Palermo per lavoro lo scorso fine settimana, è stata assegnata una scorta.

Commenti

commenti

Marco Bua



Lascia un Commento