Riqualificazione
 

Palermo, cambiare Brancaccio si può con "rime e colori"

11 giu 2016 - 17:22

PALERMO - Colori, fantasia e poesia sono stati gli autentici protagonisti dell’evento “Tra rime e colori”, tenutosi nel quartiere Brancaccio di Palermo. L’iniziativa è stata organizzata dal Movimento 5 Stelle in collaborazione con la seconda circoscrizione,

Una manifestazione che è servita per dare colore a un quartiere che ne aveva bisogno: un nuovo volto è stato dato ai muri di cemento armato attraverso i murales, che hanno portato una ventata d’aria fresca. 

Molto entusiasta uno degli attivisti, Sergio Oliva: “Questo quartiere è una scommessa, possiamo farlo diventare un luogo di promozione culturale trasformandolo in polo per gli intellettuali. Per combattere la mafia non ci si può limitare alle denunce, ma si deve anche valorizzare il territorio”.

E si sa, Brancaccio è stato scenario dell’uccisione di Giuseppe Puglisi, morto per mano della mafia e che ha dedicato buona parte della sua vita al recupero e all’assistenza dei meno agiati, facile preda della malavita organizzata.

Teresa Fabiola Calabria

Redazione NewSicilia