Trasporti
 

Palermo, bus soppressi. "Tavolo tecnico immediato Comune-Amat-Regione-Circoscrizione"

15 gen 2016 - 17:31

PALERMO - Tantissimi cittadini, studenti e mamme costrette ad accompagnare i figli a scuola, oggi, hanno partecipato al consiglio straordinario indetto dalla IV Circoscrizione con l’assessore Giusto Catania e i vertici dell’Amat.

Da questa mattina sono su strada le due linee 364 con rimodulazione del percorso e divieti h24 che hanno fatto infuriare residenti e commercianti della zona e la 380, che esclude però dal suo tragitto via Sambucia. I disagi vissuti dai cittadini sono ancora tanti e così ognuno ha potuto manifestare i propri problemi.

“Mi spiace venire a cercarla io, assessore - dice a nome di tutti gli studenti Riccardo Giulianoquando dovrebbe essere il Comune a venire incontro alle nostre esigenze”.

Presenti diversi ragazzi delle scuole medie e superiori quali Cutelli, Vittorio Emanuele, Cavour, Enea Rossi rimasti senza un mezzo per recarsi a scuola che hanno sottoscritto la petizione della IV Circoscrizione con le circa 1.500 firme raccolte dai cittadini, inviata già al sindaco Leoluca Orlando, e consegnata oggi stesso all’assessore Catania e al vicepresidente Diego Bellia dell’Amat.

Le esigenze maggiori, ad oggi, continuano a essere sulla linea 380 che non percorre più via Sambucia lasciando a piedi centinaia di persone, sulla 906 soppressa, lasciando scoperto il collegamento di Borgo Molara con la parte alta di corso Calatafimi (via Paruta) e sulla 923, anch’essa soppressa, per Boccadifalco-Baida.

“Su Borgo Molara abbiamo fatto tre ordinanze diverse in questi giorni, per provare ad avvicinarci alla soluzione - dice l’assessore alla Mobilità Giusto Catania – c’è l’impegno immediato di provare da subito a limare il provvedimento su Borgo Molara per quanto concerne i divieti di sosta h24. Lunedì chiederò alla Regione una verifica dei percorsi della 906 e 923. Sarà istituito immediatamente un tavolo tecnico con ufficio Traffico, Amat, Regione e Circoscrizione per entrare nel merito della singola criticità dei percorsi e intervenire di conseguenza per superare i disagi. C’è il massimo impegno”.

La prima riunione del tavolo tecnico si svolgerà nei primissimi giorni della prossima settimana nella sede della IV Circoscrizione.

“Finalmente abbiamo aperto un dialogo con l’amministrazione, da tempo cercato. Valutiamo positivamente l’incontro di oggi - dicono il presidente e il vicepresidente della IV Circoscrizione Silvio Moncada e Ruggiero Guglielmo – non vogliamo fare propaganda contro l’amministrazione ma risolvere i problemi di vivibilità di intere comunità amministrate che in queste settimane hanno subito l’interruzione del pubblico servizio”.

Ad intervenire i consiglieri Fanciuso per Borgo Molara, Abbonato per Boccadifalco-Baida, Abbate, Mancuso, Di Vincenti, Buscemi, Lepre a nome anche di Buccola, Reina, Schiera, Fazio, Ciprì, Tuzzolino.

“Dispiace che quest’amministrazione - dice la consigliera Serena Potenzanon abbia preso in esame le varie soluzioni prima di sospendere le linee bus per le persone più disagiate, quali giovani e anziani. Ci aspettiamo una soluzione definitiva del problema anche per collegare le periferie al nuovo sistema tram”.

Redazione NewSicilia