Evento
 

Nuova sede OdM, Buscema: "Abbiamo salvato una 'perla' nella città dalla irresponsabile cementificazione"

Commenti

commenti

14 gen 2017 - 12:35

CATANIA – “Certe opere possono essere realizzate perché c’è dietro una classe dirigente che fa squadra e che guida in modo sicuro i propri colleghi”.

È ottimista il professor Massimo Buscema, presidente dell’ordine dei medici, chirurghi e odontoiatri della provincia di Catania, all’indomani della stipula del contratto, nell’ufficio del notaio Giovanni Saggio, che ieri ha sancito la vendita effettiva dell’ex villa Costanzo, in via Galermo 166, all’OdM, per realizzare la nuova sede delle conferenze e degli uffici.

Due milioni e ottocento mila euro, quindi, per acquistare dodicimila metri quadrati di terreno che comprendono due immobili per complessivi 1.800 mq. (780 mq. “Villa Silvia” e la restante parte “Villa Costanzo”), di cui la gran parte in stile Liberty, con splendidi affreschi sui tetti delle stanze e un giardino “a perdita d’occhio” tutt’intorno. Un edificio abbandonato ormai da qualche decennio, che tornerà a fiorire.

Tante le polemiche, prima sui soldi e poi sulla scelta della villa.

A fare tacere tutte le voci, questa mattina ci ha pensato proprio il presidente Massimo Buscema che ha parlato non soltanto di “svolta importante per la classe medica” ma, più in generale, di beneficio per tutta la città.

“Questo posto diventerà un fondamentale punto d’incontro dove i colleghi potranno interloquire e confrontarsi, ma va sottolineato che, attraverso il nostro acquisto, oggi abbiamo evitato che questa zona, che è un vero e proprio ‘polmone verde’, venisse abbandonata alla cementificazione”.

Ha rincarato Buscema.

“Anche gli ambientalisti erano scesi in campo, anni fa, proprio per difendere questa ‘perla’ nella città. In sostanza tutta l’area di mille metri quadrati edificabile sarebbe potuta essere destinata all’abbattimento della splendida vegetazione per la costruzione di palazzine: non potevamo permettere tutto questo”.

È di “rivalutazione” di tutta la zona che si è parlato.

“Non va dimenticato che abbiamo intenzione di ribonificare l’area di competenza dell’amministrazione comunale su cui affaccia la villa, in modo da scongiurare il pericolo del degrado, per adibire la zona a parcheggi che saranno fruibili gratuitamente da tutta la città e non solo da coloro che dovranno venire in sede”.

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



Lascia un Commento