Associazionismo
 

Nasce Demosì: per la costruzione di una rinnovata cultura politica

13 dic 2015 - 17:16

CATANIA - Nasce tra grandi plausi e i migliori auspici, con la partecipazione di migliaia di persone che hanno riempito il teatro dello spazio fieristico “Le Ciminiere” di Catania.

Nasce così Demosì, un’associazione politico culturale che vuole tornare a fare una politica di servizio per i cittadini.

Vogliamo ripartire dalla politica intesa come sevizio, che sappia tornare a parlare di idee, di progetti, di lavoro per i giovani, di assistenza per le fasce più deboli, di innovazione e investimenti per le imprese; che sappia interpretare la vocazione di un territorio che ha voglia di scommettersi, di essere attrattivo, di generare risorse, in una parola, una politica che abbia la capacità di progettare il futuro” affermano i promotori. Ecco in breve lo spirito che ha spinto alla formazione di questa nuova associazione politico-culturale.

Promotori le deputate Concetta Raia e Luisa Albanella e l’assessore comunale Angelo Villari. La nuova associazione dei democratici siciliani DemoSì sarà quindi uno spazio politico all’insegna del confronto e della partecipazione dei tanti cittadini, che intendono dare un contributo di idee nell’interesse delle comunità territoriali e di categoria.

Demosì vuole essere un laboratorio di idee, di proposte di progetti per i cittadini, in un clima politico culturale che vede troppi conflitti vuole diventare un luogo di incontro e dialogo.

Sembrava impossibile riuscire a mettere insieme quasi cento persone provenienti dal mondo delle associazioni, della cultura, dell’imprenditoria e dei sindacati per discutere insieme per il rilancio sociale e civile del territorio, per valorizzare il contributo di amministratori territoriali, energie del mondo economico, associativo, culturale, delle professioni e del lavoro.

Al dibattito hanno partecipato molti politici che hanno registrato con soddisfazione la notizia della nuova associazione. Tra i presenti il segretario del PD Fausto Raciti, l’europarlamentare Michela Giuffrida, l’assessore regionale Antonello Cracolici, il presidente della Commissione Sanità all’Ars Giuseppe Digiacomo.

In prima fila anche Enzo Napoli e Iacopo Torrisi, assente “giustificato” il sindaco Enzo Bianco che ha lanciato il suo augurio direttamente da Londra attraverso un video messaggio che di fatto ha aperto l’incontro.

Esiste un divario troppo ampio tra i cittadini e la politica. I partiti sembrano assenti, distanti e più impegnati a litigare tra loro che pensare alla vita della gente. Noi, con questa associazione politico culturale vogliamo riportare la politica come servizio, come impegno civile” afferma Concetta Raia.

Luisa Albanella in poche battute riassume cosa è Demosì: “Lavoriamo Per una politica migliore, perché le istituzioni siano più vicine ai cittadini, affinché il bene comune non sia più separato dalle istanze della società“.

Viviana Mannoia