Sbarchi
 

Missione Aquarius: soccorsi centinaia di migranti

Le 23 juin 2016 nos bateaux de sauvetage s’approchent a un pneumatique avec une centaine de personnes a bord/Early in the avternoon of 23 June, our rescue boats approached a rubber boat with more than 100 people on board.

24 giu 2016 - 17:00

MESSINA - SOS Mediterranee continua il proprio progetto e ottiene risultati sempre più soddisfacenti con Aquarius, la nave di soccorso per i migranti, che ha svolto fino ad ora ben 15 soccorsi diretti da inizio missione, salvando migliaia di persone tra donne, uomini e bambini in difficoltà.

È così che Aquarius si fa protagonista di una delle più massicce ondate di barche cariche di migranti mai registrate nel Mediterraneo, con almeno 5.000 persone su oltre 40 natanti, dimostrandosi in grado di far fronte a casi di estrema emergenza grazie alle sue dimensioni, alla disponibilità di spazi per l’accoglienza e al personale qualificato.

Negli ultimi giorni Aquarius ha individuato e soccorso due gommoni ed è riuscita a salvare, con l’aiuto di tutti i volontari, 258 migranti salpati dalla costa della Libia.

La prima operazione è stata condotta ieri pomeriggio ed ha permesso a 132 persone, che navigavano su un gommone monotubolare, di essere condotti in sicurezza sul ponte della Aquarius. Tra queste trovavano posto, stipati sul precario natante, 117 uomini, 15 donne e 31 minori di cui ben 28 non accompagnati. Dati assolutamente preoccupanti, che evidenziano il numero sempre crescente di minori non accompagati e un elevatissimo numero di cittadini del Mali, della Costa d’Avorio e della Guinea Conakry costretti a lasciare il proprio paese.

Anche i migranti arrivati a bordo della seconda imbarcazione, segnalata dalla sala operativa del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, sono stati tratti tutti in salvo, in seguito a ore di perlustrazioni effettuate con l’ausilio dei proiettori di bordo.

L’operazione, avvenuta in piena notte, ha coinvolto un gommone monotubolare bianco con 126 persone a bordo. I migranti sono stati inizialmente soccorsi da una nave della Marina Militare italiana e successivamente trasferiti a bordo di nave Aquarius.

La nave Aquarius, secondo le disposizioni ricevute da SOS Mediterranee, approderà al porto di Messina alle 08:00 di domenica e sarà pronta per altre eventuali operazioni.

Clelia Mulà