Medicina
 

A Milazzo focus sul trattamento percutaneo delle valvole cardiache

7 mag 2016 - 16:51

MILAZZO – In seguito agli ottimi risultati dei corsi di Caltanissetta e Siracusa proseguono i focus dedicati al trattamento percutaneo delle valvole cardiache.

Martedì 10 maggio alle ore 15.00 al presidio ospedaliero Giuseppe Fogliani di Milazzo, Corrado Tamburino, direttore dell’unità U.O.C. cardiologia con UTIC P.O. Ferrarotto Catania, e il suo staff di lavoro, terranno il terzo degli otto corsi, previsti in tutta la Sicilia, dedicati alla diffusione del “verbo” del trattamento percutaneo.

Si tratta di corsi di aggiornamento di fondamentale importanza dedicati sia agli specialisti di cardiologia, sia ai medici di base.

Il trattamento percutaneo ha rivoluzionato il modo di intendere e di intervenire in cardiologia rendendo possibili degli interventi prima impensabili a causa dell’invasività delle operazioni, soprattutto sui soggetti anziani.

La base di partenza sarà l’informazione poiché se da un lato i medici di base e gli specialisti devono essere a conoscenza delle migliori metodologie da adottare in relazione ai diversi pazienti, dall’altro lato questi ultimi hanno il diritto di essere informati sulle nuove possibilità di cura delle loro patologie.

Quindi ampio spazio sarà dato all’interattività. Si dibatterà di casi reali per riuscire a capire in quali situazioni si può intervenire con il trattamento percutaneo e in quali no.

A dibattere sul trattamento percutaneo saranno il professore Tamburino e il suo staff di lavoro: Marco Barbanti, Maria Elena Di Salvo, Carmelo Grasso, Sebastiano Immè, Martina Patanè, Carmelo Sgroi, Claudia Tamburino.

Confermate anche le tre macro-aree di interesse che saranno oggetto di dibattito: la prima sarà dedicata al Tavi, l’impianto valvolare aortico transcatetere. Sarà il professor Tamburino a introdurre la metodica, poi si passerà alla selezione dei pazienti e alla procedura d’intervento. Dopo i risultati e i follow up, si analizzeranno i casi clinici.

La seconda macro-area di dibattito sarà dedicata al trattamento percutaneo dell’insufficienza mitralica.

Infine, nella terza e ultima parte del corso, dedicata all’auricola, si procederà anche all’aggiornamento sugli ultimi studi clinici in materia. Il corso rilascerà crediti formativi, n° 5, 9 ECM.

Daniela Torrisi