Riconoscimento
 

Massimo Ranieri a Taormina premiato nel segno di legalità e giustizia

27 ago 2016 - 18:34

TAORMINA - Canzoni, teatro e racconti di vita sul palcoscenico del Teatro Antico di Taormina dove sabato scorso Massimo Ranieri ha fatto tappa con il suo “Sogno e son desto”: dalla canzone napoletana, ai brani dei più celebri cantautori italiani e internazionali, Ranieri ha incantato gli oltre tremila spettatori con il suo talento istrionico e carismatico.

E proprio davanti al suo pubblico Massimo Ranieri ha scelto di ricevere il premio Internazionale Livatino Saetta Costa e il premio Internazionale Antonietta Labisi. Così, a fine spettacolo, il prof. Attilio Cavallaro, presidente del comitato antimafia Livatino Saetta Costa, e l’avv. Corrado Labisi, presidente onorario del comitato e presidente dell’Istituto Medico Psicopedagogico Lucia Mangano, sono saliti sul palco e hanno consegnato all’artista la pergamena e la targa d’argento per la sua attività sociale e culturale nel mondo.

Un messaggio di pace universale che ha visibilmente emozionato Ranieri, il quale ha ringraziato dicendosi felice di ricevere riconoscimenti intitolati a personaggi illustri che si sono spesi per la legalità e la giustizia.

Due premi che celebrano l’uno il ricordo di tre magistrati vittime di mafia, Antonino Saetta, Rosario Livatino e Gaetano Costa, e l’altro la memoria della nobildonna Antonietta Labisi, eroina della carità e antesignana della lotta alla mafia.

Ventidue anni di attività quella svolta dal comitato, durante cui oltre 50 mila studenti delle scuole medie e superiori di tutta la regione sono stati coinvolti e sensibilizzati, ritenendo prezioso strumento nella lotta alla mafia la divulgazione mediante una giusta informazione dei principi di legalità e giustizia sociale.

Dopo la consegna dei riconoscimenti, Massimo Ranieri ha abbracciato con affetto Corrado Labisi che, insieme con il prof. Cavallaro, ha ringraziato lui, l’organizzazione di Nuccio La Ferlita e Marco De Antoniis e l’ufficio stampa di Paola Pezzolla.

Un ulteriore traguardo per il comitato antimafia Livatino Saetta Costa, che porta avanti la sua missione di legalità, aggiungendo un altro nome autorevole al novero dei suoi premiati.

Redazione NewSicilia