Corteo
 

Manifestazione degli studenti KAOS: "Basta tagli all'istruzione"

17 nov 2015 - 19:35

CATANIA - Caos, striscioni, urla, megafoni, bandiere… Un manifestazione fatta dagli studenti delle scuole superiori di Catania, tutti compresi tra i quattordici e i diciotto anni, uniti per i loro diritti.

“La scuola è un diritto e non si tocca”, questo era uno degli slogan urlato dai ragazzi appartenenti al KAOS, Koordinamento Autorganizzato Studentesco, che stamattina si sono riuniti in piazza Roma contro la “buona scuola”.

Secondo gli studenti presenti alla manifestazioni la “buona scuola” sta danneggiando maggiormente loro, come ha dichiarato un ragazzo che frequenta la scuola alberghiera di Catania: “La buona scuola con i suoi tagli sta distruggendo solo noi! Abbiamo diversi problemi da un punto di vista strutturale, in quanto mancano le aule, e soprattutto mancano i laboratori. Noi vogliamo un altro plesso per la nostra scuola, visto che spesso siamo obbligati a fare la rotazione delle classi e ripristinare le cucine per le esercitazioni“.

Per tutta la mattinata i ragazzi hanno bloccato il traffico con il loro corteo, qualcuno degli spettatori li ha anche accusati di far ‘caciara’ solo per perdere giorni di scuola ma a loro poco importa: “Questa è solo la terza manifestazione e non abbiamo intenzione di fermarci perchè quelle che abbiamo ricevuto fino ad ora sono state solo risposte sommarie. Vogliamo far capire che ogni taglio all’istruzione è un taglio al nostro futuro!“.

Francesca Guglielmino