Alimentazione
 

“L’epifania tutte le feste porta via...” e per i chili in più? C’è un’altra via!

8 gen 2016 - 06:55

CATANIA - Le ricorrenze natalizie sono sempre piacevoli, portano gioia e serenità nei nostri cuori, ma anche al nostro palato! Durante questo periodo ci rilassiamo, ma quando termina l’atmosfera festiva ci rendiamo conto di aver esagerato con il cibo e sentiamo la necessità di “disintossicarci”.

Quali i consigli per ridurre adiposità in eccesso e le circonferenze corporee?

  • Mangiare lentamente e ad orari regolari (l’ingestione di aria durante l’atto provoca rallentamento della digestione e gonfiore addominale);
  • Distribuire almeno 5 pasti nell’arco della giornata (più pasti al giorno permettono di riattivare il metabolismo e far accumulare meno tessuto adiposo nella zona addominale);
  • Assumere tè verde, ricco di polifenoli, potenti antiossidanti, che aiuta ad accelerare il metabolismo;
  • Prestare molta attenzione alla qualità e alla quantità di alimenti da assumere;
  • Evitare l’assunzione di alimenti raffinati e preferire quelli integrali, in quanto gli zuccheri semplici favoriscono i picchi insulinici che possono portare squilibri metabolici e fisiologici nell’organismo con probabile conseguente accumulo di grasso nel girovita;
  • Evitare di assumere più fonti di carboidrati nello stesso pasto (pasta, pane, patate, etc…);
  • Limitare i grassi di origine animale in particolare e ridurre quelli di origine vegetale, non tutti benefici;
  • Preferire l’assunzione di carni bianche (pollo, coniglio, tacchino, etc…);
  • Incrementare l’introduzione di pesce nel piano alimentare, ricco di omega-3 (aiuta a combattere le dislipidemie);
  • Limitare notevolmente i formaggi più grassi, in particolare quelli stagionati;
  • Limitare il consumo di sale, al massimo 5 grammi al giorno;
  • Incrementare il consumo di verdura e frutta (quest’ultima principalmente negli spuntini), in quanto le fibre contenute in esse regolarizzano l’attività intestinale, permettono l’assorbimento di importanti microelementi e l’eliminazione di sostanze tossiche grazie all’azione drenante;
  • Ridurre il consumo di alcol ed evitare i cosiddetti “liquori digestivi” troppo ricchi di zuccheri;
  • Aver cura nella scelta dei prodotti industriali, in quanto celano ingredienti spesso nocivi e quasi sempre la quantità va a discapito della qualità;
  • Attenzione al metodo di cottura: preferire la cottura a vapore, bollitura e alla griglia;
  • Bandire divano, TV e computer (sconsigliati anche per i bambini) e praticare attività fisica almeno 3 volte a settimana possibilmente mirata al tipo di problematica del soggetto;
  • Evitare situazioni di stress, in quanto causano maggiore assunzione di alimenti e l’ormone neuropeptide y contribuisce al processo con conseguente accumulo di grasso negli adipociti.

“Lavoriamo sul nostro autocontrollo, in quanto regolarità e ordine portano armonia ed equilibrio…”!

Anna Roccaro

Redazione NewSicilia