Iniziativa
 

LAND: si alza il sipario su "La Nuova Dogana" trasformata in una agorà

20 nov 2016 - 17:51

CATANIA - Un vero e proprio mare di persone, stamani, per l’inaugurazione di LAND.

L’acronimo che non sta solo per “La Nuova Dogana”, ma che rappresenta il concetto intorno al quale numerosi imprenditori, artisti e creativi hanno voluto scommettersi per dare vita alla Vecchia Dogana, trasformando la struttura all’interno del porto di Catania in una agorà, un luogo poliedrico e multifunzionale realizzato dalla città e per la città.

Un fiume di bambini ha assistito al suggestivo Grand Opening, realizzato da Alfredo Guglielmino, anima di Cartura – la bottega d’arte catanese che dal 1998 si è fatta conoscere in Italia e all’estero in particolare per la lavorazione della carta e la reinvenzione in chiave artistica di oggetti in disuso – che, accompagnato dal flauto di  Mattia Scandurra, studente del conservatorio, ha introdotto il pubblico all’interno di LAND, illustrando le sette aree che animano La Nuova Dogana.

Cultura, Teatro, Eventi, momenti per Bambini, Gusto, Musica  e Innovazione – che ne fanno una terra ideale, contenitore variegato che gli stessi catanesi potranno arricchire e ridisegnare, vivere e animare, attraverso suggerimenti, idee, visioni.

“Questo luogo nasce dallo sforzo di imprenditori e creativi – spiega Alessandro Scardilli, imprenditore della movida catanese -  che vogliono fare rinascere gli spazi presenti in questo meraviglioso edificio, ribaltando l’idea che si è costruita di questo posto che ha delle potenzialità enormi, offrendo spunti e suggestioni che ci aspettiamo vengano numerose dalla città”.

Fino a Natale, LAND resterà aperto solo dalle 16 in poi ma, già a partire dal 2017 l’apertura sarà estesa a tutta la giornata.

“Abbiamo tante cose in cantiere – continua Scardilli – perché vogliamo che questo luogo sia sempre animato, vivo, un vero e proprio spazio collettivo a disposizione di tutti”. In particolare per i bambini per i quali, proprio all’interno di LAND,  è nata una biblioteca dedicata, “Un mare di cultura”.

“In questa città servono spazi per i bimbi – afferma la fondatrice di Kids Trip, progetto che mette al centro i bambini, proponendo esperienze, itinerari e laboratori e ideatrice della biblioteca. E questo è un luogo nel quale ogni bambino può donare un libro, che sarà a disposizione degli altri bimbi e aiuterà “diffondere la cultura a Catania”.

Uno spazio in cui innovare e sperimentare, dove poter trovare arte e cultura intesa in senso generale, da Artefatti Multimodali, la sperimentazione grafica inaugurata stamani a cura di Gianni Latino e Giovanni Anceschi con artefatti realizzati dagli studenti del biennio di graphic design—editoria dell’Accademia di Belle Arti di Catania, al teatro carturista, che in LAND avrà un nuovo quartier generale. Un luogo magico in cui è forte il legame con la città ma anche con il mare, richiamato non solo dal colore di LAND, ma tema conduttore di alcune delle performance di oggi, come il laboratorio che ha coinvolto grandi e piccini “C’arte La terra è piena di pesci” di Cartura: un grande quadro in carta realizzato utilizzando materiale di recupero, a cui è stata  data nuova forma. Una terra, LAND, presentata in una giornata, quella di oggi, ricca di eventi e di musica, di emozioni, suggestioni, creatività e divertimento, che è stata soprattutto occasione per incontrarsi e incontrare, dare sfogo alla fantasia e toccare con mano che Catania ha bisogno di spazi per esprimere se stessa.

“Questa città è meravigliosa e questa una splendida occasione per incontrarci, per stare insieme – commenta Salvo La Rosa che, il 29 novembre, tornerà con il suo fortunatissimo programma, Meraviglioso, che andrà in diretta dagli studi allestiti proprio allinterno di LAND. -Questo nuovo spazio è positivo e rappresenta una sorta di rinascita culturale di cui approfitterò: qui sarà allestito lo studio televisivo per Meraviglioso, che andrà in onda dal 29 novembre, ogni martedì e mercoledì alle 21 su Videomediterraneo e su SiciliaSat, canale 823 di Sky. Mi auguro davvero possa diventare il posto del cuore, della cultura e dell’arte per tutta la città”.

“La città ha risposto nel migliore dei modi – sottolinea Bice Guastella, di INDUSTRIA01, la società che ha progettato e realizzato la strategia di comunicazione, interpretando e traducendo in grafica le idee e le realtà di LAND – e di questo siamo pienamente soddisfatti, segno che LAND è una risposta alla richiesta di spazi e momenti di condivisione. Il prossimo appuntamento è fissato per l’8 dicembre quando realizzeremo insieme quello che sarà la Vecchia Dogana a Natale, ma ci saranno altri momenti come questo quanto prima, date anche le numerose richieste da parte della gente, veramente entusiasta”.

Una grande giornata per una grande scommessa, come evidenziato dall’amministratore delegato della Sac, Nico Torrisi, presente all’inaugurazione.

“Sono sorpreso di quello che i catanesi riescono a fare – afferma. Un progetto osmotico con la città ma soprattutto la scommessa di alcuni privati che ci stanno mettendo la faccia e che rischiano in prima persona. Tornerò con la mia famiglia – conclude: qui si respira una buona aria e auguro al progetto il successo che merita”.

Redazione NewSicilia