Turismo
 

Lampedusa in festa per l'arrivo della "Nave Lampedusa"

23 gen 2016 - 16:49

LAMPEDUSA – Lampedusa in festa per l’arrivo della nave di Traghetti delle Isole. Oltre un migliaio ad applaudire la seconda nave in servizio sulla tratta Porto Empedocle-Linosa-Lampedusa.

Una nutrita folla si è radunata ieri sul piazzale del porto ad attendere l’arrivo di Nave Lampedusa della compagnia Traghetti delle Isole. All’apertura del portellone si è subito presentato sulla banchina l’armatore Franco Fontana. A riceverlo, tra le varie autorità, ovviamente, la sindaca Giusi Nicolini.

Fontana ha presentato la nave ai lampedusani offrendo loro la possibilità di visionare ogni parte della nave “battezzata con il nome dell’isola dell’accoglienza“. Un omaggio che l’armatore ha tenuto a ribadire durante un improvvisato discorso.

Nave Lampedusa è stata benedetta dal viceparroco dell’isola e dalla cittadinanza che adesso vede risolvere decenni di difficoltà con i trasporti marittimi. “Una grande conquista – ha dichiarato la Nicolinida cui ripartire anche con quel turismo via mare al quale avevamo purtroppo quasi rinunciato“.

Al termine della visita si è tenuto un piccolo rinfresco a bordo, dove non è mancato il brindisi al quinquennio di servizio che Nave Lampedusa fornirà alle Pelagie. Atmosfera gioiosa per il grande risultato ottenuto, costato tre anni di battaglie.

Infine, Franco Fontana ha presentato insieme al comandante le caratteristiche della nave. Nave Lampedusa potrà accogliere fino a 499 passeggeri a bordo dei suoi 125 metri di lunghezza e 18 di larghezza. Il comfort è garantito. Oltre ai vari saloni e alla zona ristorazione con ampio self service sulla nave trova posto una ampia sala fumatori.

Una mini-crociera nel Canale di Sicilia sottolineata dalla scelta dei colori giallo e blu su fondo bianco dello scafo.

La scelta della nave, del nome e dei colori da parte dell’armatore trapanese lasciano quindi intendere che l’investimento mira ad un vero rilancio del turismo via mare per Lampedusa e Linosa. Rilancio garantito dall’appalto che la Regione Sicilia ha conferito a Traghetti delle Isole per il servizio regionale per potenziare il collegamento finora svolto solo da Compagnia delle Isole in regime di continuità territoriale.

Redazione NewSicilia