Arte
 

Lampedusa, Bea Kayani dona opera all'isola

6 feb 2016 - 19:37

LAMPEDUSA - L’artista britannica Bèa Kayani, in collaborazione con Franco Tuccio, l’ebanista lampedusano che ideò le Croci con i legni delle barche dei migranti e ambone, ha realizzato, durante il suo soggiorno, un’opera dedicata all’isola. L’installazione ha per titolo “La Croce di Lampedusa” ed è una tecnica mista alta due metri e mezzo e larga quasi due e si trova esposta nella sede dell’Area Marina Protetta Isole Pelagie.

Una commistione di pittura, stampa ed ebanisteria mediante cui viene incastonata una Croce realizzata anche in questo caso con legni dei barconi che hanno caratterizzato la storia dell’isola. Un pannello in stile impressionista nato dall’incontro dell’artista britannica con l’artista lampedusano. Della collocazione della “Croce di Lampedusa” si è occupato il vicesindaco Damiano Sferlazzo: “Lampedusa è oggi il simbolo di un valore umano che ha contribuito ad indicare un percorso da seguire in un epoca di chiusura umanitaria ed è quindi con orgoglio che riceviamo questi contributi di pregio e cultura con cui onorare le pagine della nostra storia recente“.

L’opera è esposta in un area aperta al pubblico e visitabile tutti i giorni della settimana, da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13:00 e il sabato dalle 9:00 alle 12:00.

Redazione NewSicilia