Provocazione
 

Isola ecologica di Nesima: meglio farci un parcheggio per residenti

Commenti

commenti

29 mar 2017 - 07:56

CATANIA - Piuttosto che lasciare l’isola ecologica di Nesima in queste condizioni sarebbe meglio abbatterla e trasformare l’intera area in un parcheggio per i residenti del quartiere e per i genitori che ogni giorno accompagnano i figli nelle vicina scuola. Un impianto molto più utile di questo mostro di cemento, completamente abbandonato, e in mano ai delinquenti.

A raccogliere la “provocazione” dei cittadini del quartiere Nesima di Catania è il consigliere comunale Maurizio Mirenda. Da anni gli abitanti del rione chiedono continuamente un piano di riqualificazione che l’amministrazione comunale non ha mai avviato.

“Oggi all’interno dell’isola poco ecologica succede di tutto e la gente è stanca di vivere a stretto contatto con un degrado che non sembra avere mai fine – spiega il consigliere -. In passato si era parlato di murare porte e finestre con il proposito di rendere inaccessibile la zona ai malintenzionati. Idee e soluzioni mai prese realmente in considerazione da questa maggioranza con la conseguenza che oggi i vandali fanno i buchi nei muri dell’immobile e si sono portati via la preziosa tettoia di legno”.

Per quanto tempo Nesima dovrà sopportare questo scempio? “Ormai la pazienza è finita e se non ci pensa il comune a buttarla giù, ci penseranno i delinquenti nel continuo, lento e costante processo di smantellamento di quella che una volta doveva servire ad effettuare la raccolta differenziata”, conclude Maurizio Mirenda. 

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia