Turismo
 

"Isola Bella" e "Isola Lachea e Faraglioni": itinerari tra cultura e religione

Comments

comments

17 mar 2016 - 17:41

CATANIA – Bellezza e fascino, maestosità e semplicità, tempo ed eternità si fondono nello splendore delle riserve naturali “Isola Bella” di Taormina e “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” di Aci Trezza.

Gestite dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania, vengono oggi a far parte dell’iniziativa “Cammini sacri di Sicilia” nell’ambito del progetto di eccellenza “Culto e cultura: itinerari di turismo religioso”.

Il progetto si propone di dare nuova linfa vitale al turismo religioso e promuove una rete regionale di itinerari culturali e religiosi al fine di realizzare pacchetti turistici tematici.

Nello specifico, la Riserva naturale orientata “Isola Bella” di Taormina è stata inserita nell’itinerario denominato “La greenway verso Madonna della Rocca”, che prevede la visita della “Perla del Mediterraneo” e successivamente del Santuario Madonna della Rocca situata sul ripido monte che sovrasta il centro turistico internazionale, caratteristico per il paesaggio naturale, le bellezze marine ed i monumenti storici.

Mentre la Riserva naturale integrale “Isola Lachea e Faraglioni dei Ciclopi” di Aci Trezza è stata inserita nell’itinerario “Sulle orme degli anacoreti sull’Isola Lachea” attraverso cui i visitatori potranno ammirare, proprio sull’isolotto ciclopico, la grotta che ha ospitato il Beato Rufino e l’Anacoreta Giovanni, eremiti cristiani del V e VII secolo. Un luogo meglio noto, non a caso, come la “Grotta dell’Eremita”.

Per prenotare la visita guidata è necessario contattare il Cutgana (095.6139260, visite.cutgana@unict.it). 

Comments

comments

Daniela Torrisi



Lascia un Commento