Disagi
 

Incuria e degrado a piazza Nettuno, la denuncia dei residenti

29 lug 2016 - 11:35

CATANIA - Continuano incessanti le polemiche circa la situazione di degrado in cui continua a versare tutta la zona del Lungomare di Catania, uno dei posti più belli e suggestivi della città etnea che sembra quasi lasciato a se stesso.

In particolare ci occupiamo oggi di Piazza Nettuno, nella parte adiacente alla scogliera, che mostra i segni di uno stato di abbandono quasi totale, in linea con altri punti del Lungomare che, da qualche mese a questa parte, sono stati fonte di aspre polemiche  nei confronti dell’amministrazione Bianco ritenuta colpevole di questo lungo declino.

La piazza presenta molti problemi a partire dalla scomparsa di qualsiasi tipo di panchina, che sono state tutte prelevate e mai più restituite, negando di fatto la possibilità ai passanti di poter riposare ammirando lo splendido panorama marittimo. Altri disagi sono stati creati dalla scomparsa dei canestri del campo di basket presente nella piazza che, essendo stati tolti senza una successiva sistemazione, hanno lasciato dei fori molto pericolosi nel terreno per chiunque si trovi a passare da li.

“Una volta questa piazza era il fiore all’occhiello di tutta Catania, - affermano i residenti della zona - adesso riversa in uno stato davvero pietoso, ci stanno privando di tutte le comodità di cui qui, prima potevamo godere in santa pace e tranquillità. Una volta era un piacere poter vedere i ragazzi giocare tranquillamente a basket, adesso invece ciò è impossibile e davvero ci piange il cuore vedere questa zona ridotta così”.

La piazza presenta una zona, che si affaccia direttamente sul mare, che è stata delimitata dalle transenne in cui l’accesso è vietato a causa della pavimentazione completamente distrutta in cui si nota la presenza di grossi crateri mai sistemati.

“È da moltissimo tempo che ormai quella zona resta delimitata, – continuano i residenti - ma nulla ancora è stato fatto. Siamo ancora in attesa di una risposta del Comune anche se pian piano ci stiamo rassegnando al fatto che questa zona non potrà tornare più ad essere ciò che per tanti anni è stata”.

“Ci aspettavamo - hanno continuato –  che la zona venisse riqualificata al più presto ed invece la situazione è soltanto peggiorata. Si stanno formando addirittura accumuli di immondizia in tutta la scogliera e la notte la zona è lasciata quasi al buio, senza alcun lampione che, oltre ovviamente ad illuminare la piazza, potrebbe anche “abbellire” tutta la zona”.

Le denunce dei residenti e di tutti i cittadini, che vivono abitualmente queste zone della città etnea, circa il pessimo stato in cui riversa la piazza sembrano non essere state ascoltate dagli enti preposti lasciando una delle zone più belle ed importanti di Catania in uno stato di degrado che di certo non fa bene all’immagine della cittadina catanese.

Carlo Marino