Premiazioni
 

Grande successo per la prima edizione del “Taormina – Culture of Excellence”

5 ago 2015 - 16:46

TAORMINA - Un successo previsto, quello di lunedì scorso nella perla dello Jonio, per la prima edizione del “Taormina Culture of Excellence”, l’evento targato RE/MAX, in concerto con la Città di Taormina, organizzato dal Broker Owner RE/MAX Sergio Santagati. Una kermesse che ha premiato l’eccellenza nella città dell’eccellenza.

La brillante conduzione di Angelo Scaltriti e Cristina Russo, frizzanti, divertenti ed impeccabili, unita all’eccellenza dei premiati e alla suggestiva location, ha garantito la riuscita di un evento elegante, sobrio e carico di professionalità. Sul palco si sono susseguiti: Marella Ferrera, premio “Eccellenza moda”; Matteo Collura, premio “Eccellenza per la cultura”; Luca Calvani, premio “Eccellenza cinema giovane”; Sergio Valente, premio “Eccellenza per l’immagine”; Eduardo Tasca, premio “Eccellenza per lo spettacolo”; Pino Gagliardi, premio “Eccellenza per la comunicazione musicale”; la pianista Giuseppina Torre, premio “Eccellenza per la musica”; Guglielmo Troina, premio “Eccellenza per il giornalismo”; lo speaker di FM Italia Mimmo Contestabile, premio “Eccellenza per l’informazione radiofonica”; Giovanni Iudice, premio “Eccellenza per l’arte”; Maria Cocuzza, ex ginnasta olimpica, premio “Eccellenza per la carriera”; le pallavoliste Graziella Lo Re e Nellina Mazzullo premio “Eccellenza per lo sport” e l’imprenditore Alfio Giuffrida, premio “Eccellenza per la tradizione siciliana”, rappresentato per l’occasione dal giovane figlio Giuseppe. Riconoscimenti anche per Tosca D’Aquino, Vito Cardaci e Martina Escher.

Tanti i temi affrontati durante la serata. Dalla sfogo di Marella Ferrera, “Io sono molto felice di ricevere questo pensiero e lo dedico alla Sicilia tutta perché, secondo me, l’eccellenza è la colonna, la spina dorsale di quest’isola in tutti i settori. Quello che ci fa male è il rimanere un’isola nell’isola. Credo che quest’isola possa rivivere anche in altri luoghi e non vedo ciò come un fatto negativo. La Sicilia è sempre bella da parte di chi la vive come vacanza e mi auguro di poterlo fare così”, al problema dei migranti affrontato da Gugliemo Troina, passando ai giovani, con un messaggio di speranza, come sottolinea Sergio Valente. “Ho istituito il premio ‘Sergio Valente’, proprio per i giovani, per trasmettere loro tutto quello che ho fatto nei miei 55 anni di carriera. Sono molto contento di essere qua. Taormina è un posto magico”. E proprio la bellezza di questa terra viene decantata da Luca Calvani che dal palco del Teatro Antico ha più volte celebrato, narrato e raccontato a tante star internazionali la bellezza della Perla dello Jonio. “Sono un attore giovane, non tanto giovane, ma molto fortunato. Credo di aver fatto dei bei salti negli ultimi due anni. Prendo questo premio sulla fiducia perché secondo me l’eccellenza ancora ve la devo fare vedere e ce la metterò tutta, come penso ce la metterà tutta la Sicilia”. Al coro di Calvani si aggiunge quello di Eduardo Tasca: “Spesso i siciliani tendono a sminuire il valore della Sicilia. Credo, da buon napoletano, che bisognerebbe, invece, osannare ciò che avete di bello. Dovete essere voi a mettervi insieme, prendendo esempio da Marella Ferrera che costantemente espande il prodotto e il valore della Sicilia nel mondo”.

Messaggi e dimostrazioni di continuità tra un passato carico di storia ed un presente fatto di sogni e sacrifici sono arrivati da Matteo Collura, che ha raccontato l’amico Sciascia e dal maestro Giovanni Iudice, artista e coscienza critica trasposta in uno stile pittorico dai contenuti seri e particolari. La ginnasta Maria Cocuzza, le pallavoliste Graziella Lo Re e Nellina Mazzulla hanno mostrato lo sport sano e carico di passione mentre una timidissima Giuseppina Torre, la pianista che trasforma gli stati d’animo in note, ha reso, con quella voce rotta, non solo l’emozione, ma soprattutto quel lato della sicilianità che ci piace tanto: la perseveranza.

Ma c’è anche una Sicilia che premia e che viene raccontata ogni giorno, attraverso la radio, dall’istrionico Mimmo Contestabile. Ed è la stessa Sicilia oggi premia un giovane artista come Lorenzo Fragola, come spiega Pino Gagliardi. “Mi sento molto legato alla Sicilia e la coincidenza vuole che sto realizzando uno speciale per Italia uno con l’ultimo arrivato dei Siciliani in campo musicale che è Lorenzo Fragola”.

A consegnare i premi tanti nomi di prestigio: Mario D’Agostino, vice sindaco di Taormina, Dario Castiglia, Presidente Re/MAX Italia; Giovanni Rubuano, che ha illustrato per JO-FA-S.A.B. Capital Group il progetto “Il Mandarin” (scopri il progetto dell’eccellenza che incontra il lusso su www.ilmandarin.it); Gianluca Ferlito, Presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia; Mario Bevacqua, Vice Presidente Vicario UFTaa, (Federazione Mondiale delle Associazioni delle Agenzie di viaggio); Maurizio Nociforo, vicepresidente JO-FA-S.A.B Capital Group; Adriana Tuzzeo, giovane attrice siciliana e Beppe Manno, curatore della rassegna itinerante Cinema d’autore.

A regalare un tocco di colore e di magia ci hanno pensato i carretti siciliani del cavaliere Alfio Giuffrida ed il talento del musicista Walter Catania, che hanno trasformato il Belvedere in un piccolo e magico mondo antico.

L’evento è stato seguito in diretta e rimarrà visibile sul canale Livestream dedicato: https://livestream.com/accounts/14550617/events/4241883

Redazione NewSicilia