Evento
 

Gela, l'Adas apre porte dell'unità di raccolta per la festa della donna

8 mar 2016 - 17:24

GELA - La donna è sempre al centro della vita di ogni giorno, in particolar modo in questo giorno di festa.

Per l’occasione, l’Adas ha aperto le porte dell’unità di raccolta a tutte le donne desiderose di festeggiare quest’evento con un gesto speciale come la donazione del sangue. I medici e gli infermieri, infatti, sono stati a completa disposizione di tutte le donatrici.

Felicissimo il presidente Adas di Gela, Enzo Emmanuello: “Sono entusiasta del risultato ottenuto con la realizzazione di questa giornata speciale dedicata alle donne, al termine della quale abbiamo potuto contare dieci donazioni e quattordici pre-donazioni. Viva l’Adas e viva le donatrici di sangue che ci hanno regalato questa splendida giornata”.

Nella giornata convenzionalmente dedicata a loro, donne di tutte le età hanno voluto dimostrare che l’8 marzo non è solo ricevere una mimosa e nemmeno occasione per mettersi in mostra: “La donna è donna soprattutto perchè dona se stessa e lo fa in tanti e diversi modi, tra questi anche la donazione del sangue” ha concluso Emmanuello, che ha voluto anche ringraziare i medici e i volontari Adas che si sono presi cura delle donne nel corso della giornata.

Redazione NewSicilia