Danza
 

Festival del Tango, successo della terza serata

12 ago 2016 - 16:42

CATANIA - “Nel tango, ci si conosce attraverso l’abbraccio“. (Miguel Ángel Zotto)

Ancora una volta il Festival ha fatto centro, le varie location hanno accolto tutti i tangueri intervenuti, dal Romano Palace Hotel, dove i maestri ospiti hanno tenuto le loro lezioni e masterclass alla terrazza del Lido Azzurro per la milonguita pomeridiana e, infine, “la milonga sotto le stelle” alla Plaza del medesimo Lido, affollata da un gran numero di ballerini che hanno potuto danzare ristorati da una piacevolissima brezza marina.

Il momento clou della serata è stato l’esibizione dei maestri Michelle Marsidi e Joachim Dietiker, che hanno regalato attimi che il popolo tanguero porterà sempre con sé.

Michelle e Joachim, mantenendo la loro caratteristica nella ricerca di una loro creatività e arte, promuovendo una danza intensa e raffinata, ma sempre accompagnate da una rigorosa tecnica, nel loro show hanno dato ampio spazio al repertorio classico delle composizioni di settore, ballando un tango a tempo cadenzato di Carlos Di Sarli, per passare alla milonga dai ritmi allegri di Francisco Canaro, per arrivare a un più recente ma molto struggente e romantico Juan Carlo Càceres, col quale hanno potuto incantare il pubblico con la loro eleganza e delicatezza.

“Ancora una volta – ha detto Elena Alberti, presidente di CaminitoTango – un grande evento che ha unito con un filo sottile Catania a Buenos Aires: non un evento sul tango ma un evento con il tango”.

Ma il Festival continua, regalando ancora emozioni, stasera, per la quarta giornata, è prevista ancora musica dal vivo, con una delle grandi novità di quest’anno: “Tango Harmony Budapest Orchestra”, sei maestri di nazionalità mista argentino-ungherese che trascineranno in pista tutto il pubblico partecipante.

A mezzanotte, occhi puntati sullo show con l’esibizione dei ballerini, Yanina Quiñones e Neri Piliu.

“Con una grande esperienza, una carriera riconosciuta in campo internazionale e un’alta qualità nella proposta artistica e didattica - ha affermato Angelo Grasso, direttore artistico del Festival che li ha fortemente voluti per questa edizione – rappresentano la tradizione più genuina del Tango Argentino. Nonostante la giovane età si presentano ormai come artisti di fama internazionale vantando moltissime esperienze nel panorama del tango mondiale che li vede continuamente protagonisti di festival, tournée e seminari in giro per tutto il globo”.

Il Popolo tanguero potrà ballare con le proposte musicali dei Tango Dj set della serata, Septymo da Palermo e Jean Filoramo da Milano.

Fotografo: Michele Maccarrone

Franco Liotta

Redazione NewSicilia