Cutgana
 

Una "festa" del mare: studenti visitano l'Isola Bella di Taormina

6 mag 2016 - 16:43

TAORMINA - Una “festa” del mare, di educazione ambientale e di rispetto dei principi di conservazione del patrimonio naturalistico: tutto ciò è stato vissuto da oltre 100 studenti dell’istituto comprensivo “Luigi Capuana” di Giardini Naxos e dell’istituto comprensivo di Taormina grazie alla giornata ecologica “Un Mare da Amare” nella riserva naturale orientata Isola Bella, gestita dal centro di ricerca Cutgana dell’Università di Catania.

Ad organizzate l’evento la sezione di Giardini-Taormina della Lega navale italiana con la collaborazione del Cutgana, del parco archeologico di Naxos e della Guardia costiera di Giardini Naxos.

“Un’iniziativa nata per bonificare la spiaggia antistante l’Isola Bella – hanno spiegato la direttrice della riserva Isola Bella Anna Abramo e il presidente Lni Giardini Naxos Giuseppe Taibima data la scarsa presenza di rifiuti, grazie anche alle operazioni condotte dal personale del Cutgana, è stata trasformata in una lezione di educazione ambientale, buona gestione del bene ambientale e di presidio di legalità”.

“La giornata di oggi – ha continuato la Abramo - ha permesso agli studenti di approfondire la conoscenza della riserva naturale e del particolare valore naturalistico e paesaggistico che rappresenta nel mondo”.

“L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto rivolto alle scuole finalizzato alla sensibilizzazione della collettività, ed in particolare dei giovani, e al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente marino – ha spiegato Giuseppe Taibi –. Grazie alla visita di oggi lungo la costa dell’Isola Bella i ragazzi hanno potuto comprendere gli effetti dannosi prodotti dall’inquinamento della spiaggia e del mare”.

Redazione NewSicilia