Cerimonia
 

Era stato sequestrato ai contrabbandieri: gommone torna in mare per attività sociali

18 dic 2016 - 17:25

PALERMO - Si è svolta ieri, 17 dicembre 2016, alle ore 10.00 nel polo nautico LNI “Oltre le Barriere”, la cerimonia di consegna del natante Espadon 625 sequestrato nel maggio del 2016 dalla Guardia di finanza ed affidato in custodia, con facoltà d’uso, dalla Procura della Repubblica di Marsala alla Lega Navale Italiana sezione di Palermo centro.

Il gommone era stato intercettato in alto mare a circa 40 miglia dalla costa da un velivolo francese operante sotto l’egida Frontex che si era insospettito per la forte velocità. Allertata la sala operativa della Guardia di finanza, gli uomini della sezione operativa navale di Trapani hanno prima monitorato l’unità sospetta, per poi procedere nel porto di Marsala al fermo di tre soggetti di origine nord africana sorpresi a bordo in possesso di un grosso quantitativo di tabacchi lavorati esteri.

L’affidamento del natante alla Lega Navale Italiana ha evitato alla collettività le spese dell’onerosa probabile demolizione.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, presente alla cerimonia, ha ringraziato “la Guardia di finanza di Trapani che ha fatto ancora una volta il proprio dovere, la procura della Repubblica di Marsala che ha consentito questa operazione e alla Lega Navale per quello che ha fatto, fa e farà con la sua missione che di fatto contribuisce al cambiamento culturale della nostra città coniugando legalità e solidarietà”.

Redazione NewSicilia