Indagini
 

Discarica abusiva sul mare nel Ragusano: denunciate tre persone. LE FOTO

23 ago 2016 - 13:19

ACATE - Denunciate tre persone in seguito alla scoperta e la sequestro di una discarica abusiva sul mare, di oltre 2 mila metri quadrati ad Acate, nel ragusano.

Si tratta dei proprietari dei terreni dell’are soggetta al sequestro: R.F., 34enne, M.G., 35enne, e M.A., 73enne, tutti originari di Niscemi, che adesso dovranno rispondere di abbandono, combustione e smaltimento illecito di rifiuti speciali con emissioni diffuse in atmosfera di polveri.

Nell’area, che si trova in contrada Chiappa, i carabinieri hanno trovato tonnellate di inerti, materiale plastico e rifiuti organici di ogni tipo, oltre a residui di scarti di coltivazione, provenienti dalle vicine serre agricole, a cui erano state appiccate le fiamme.

Fenomeni molto pericolosi, poiché, come spiegato dagli esperti, “l’accumulo di rifiuti speciali e delle materie plastiche, ed in particolare la loro combustione, provoca lo sversamento nel terreno di liquidi e sostanze altamente nocive quali le diossine e i policlorobifenili, che possono inquinare il suolo e le relative falde acquifere, mentre nell’aria si liberano idrocarburi policiclici altamente inquinanti“.

Sono attualmente in corso accertamenti di natura tecnica per individuare eventuali corpi metallici nel sottosuolo e accertare il livello e la gravità dell’inquinamento prodotto.

Non si parla di eventi del tutto nuovi nel ragusano, se si pensa che, solo lo scorso mese, i carabinieri hanno denunciato ben 16 persone per reati analoghi e sequestrato una discarica abusiva di oltre 15.000 metri quadrati. 

Daniela Torrisi