Rubriche
 

Il deserto con le sue magie. Le dune mobili della Sardegna

21 ago 2016 - 06:30

Il deserto con i suoi colori, il suo silenzio, il suo continuo mutare, è un luogo davvero straordinario.

Un frammento di questa meraviglia può essere goduto anche in Europa, addirittura in Italia, in Sardegna, nella Costa Verde, lungo la spiaggia di Piscinas dove si trova un amplio complesso di dune mobili che raggiungono un’altezza massima di circa 100 metri e si spingono verso l’interno per due chilometri circa.

Le dune vengono modellate dalle maree e dal vento che, tutti i giorni, con pazienza, granello dopo granello, trasporta la sabbia un po’ più in alto dando vita ad uno spettacolo della natura.

Questa distesa giallo ocra è punteggiata da cespugli verdi e, verso l’interno, da piccoli boschetti; al tramonto, spesso, il Cervo Sardo si spinge fino al mare e nel mese di giugno le tartarughe marine “Caretta caretta” risalgono il bagnasciuga per deporre le uova.

La zona reca ancora tracce del suo passato minerario: corsi d’acqua dal colore rossastro, il villaggio minerario di Ingurtosu ormai abbandonato e, proprio sulla spiaggia, vecchi magazzini e depositi di minerali ora recuperati e riconvertiti ad albergo.

Articolo a cura di: ViaggiSenzaLimiti

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/viaggisenzalimiti

 

Redazione NewSicilia