Scultura
 

Concluso a Belpasso anche il terzo simposio sull'Oro Nero dell'Etna

22 apr 2016 - 17:07

BELPASSO - Si è concluso ieri anche il terzo simposio Intenzionale di scultura in pietra lavica “Oro Nero dell’Etna” nel parcheggio dello Stadio San Gaetano di Belpasso.

In questa occasione i tredici scultori provenienti dalle migliori Accademie delle Belle Arti d’Italia hanno stupito il pubblico presentando le loro nuove opere. 

L’assessore al turismo del comune di Belpasso Tony Di Mauro, ideatore anche dei simposio, sul successo di quest’ultimo appuntamento ha dichiarato: “Nelle prossime settimane provvederemo a collocare le statue lungo le vie del centro storico, in particolare lungo via Roma, alla Villa e in piazza Stella Aragona in un percorso pianificato per valorizzare al massimo queste 33 opere d’arte calandole al meglio nel contesto urbano di Belpasso: a tal proposito ringrazio ancora una volta il direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, Virgilio Piccari, e tutto il suo staff per essersi rivelato un partner prezioso per le buone sorti di questo grande progetto”.

Durante l’evento erano presenti anche i professori dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, il deputato regionale Giannina Ciancio, la giunta comunale e il sindaco Carlo Caputo“Con immenso piacere e grande interesse culturale abbiamo assistito al lavoro di questi giovani scultori ed il risultato finale è sotto gli occhi di tutti: 13 nuove splendide statue in pietra lavica fanno ora parte del patrimonio artistico e culturale di Belpasso. Siamo già ad un terzo del percorso intrapreso per fare di Belpasso la Città delle Cento sculture avendo già accumulato ben 33 opere d’arte che saranno immediatamente collocate nelle vie principali del centro storico: un progetto ambizioso attraverso il quale Belpasso dimostra che investire in arte e cultura per un’Amministrazione comunale non solo è doveroso, ma è possibile anche in tempi così difficili”.

Francesca Guglielmino