Evento
 

Catania, al via la XVI mostra "Nessun Dorma" dedicata a Sant’Agata

Comments

comments

23 gen 2017 - 17:35

CATANIA - È tutto pronto per la sedicesima edizione della mostra, “Nessun Dorma”, organizzata come ogni anno dalla casa di moda e costumi teatrali “Maison Du Cochon”, con il patrocinio dell’Accademia di Belle Arti di Catania e del Comune di Catania su iniziativa di Liliana Nigro, titolare della cattedra di Storia del costume presso l’Ente Etneo.

L’evento culturale più glamour e atteso dell’anno sarà inaugurato il 2 febbraio, ore 21, nei locali del Museo Diocesano dove sarà possibile ammirare gli eleganti abiti dedicati alla nostra “Santuzza” esposti fino al sei febbraio.

Scopo dell’iniziativa, promuovere e diffondere lo spirito cristiano della fratellanza e della solidarietà ponendo Agata come modello di vita da seguire ed imitare. Testimonial della manifestazione lo showman Giuseppe Castiglia, l’attore Enrico Guarneri e la scrittrice Elvira Seminara. La monumentale mostra, supportata dalla consulenza artistica di Veronica Maugeri, Iolanda Manara, Stefania Giuffrida e Giulia Riga, che vanta oltre cento creazioni originali ed inedite, quest’anno si dividerà in più fasi: il 2 febbraio, alle ore 21, Giuseppe Castiglia e la scrittrice Elvira Seminara, subito dopo la sfilata di alcune creazioni degli stilisti della Maison Du Cochon sulle pregiate voci del Coro Lirico Siciliano, taglieranno il nastro inaugurale della ricca mostra di abiti e costumi teatrali dedicati alla nostra Santuzza.

Il 4 febbraio novità assoluta di quest’anno l’esposizione di creazioni dal nome “Agata Vergine e Guerriera” nella Basilica Santuario Maria SS. Al Carmine, nel cuore del mercato comunale di Catania, voluta da Padre Francesco Collodoro. Enrico Guarneri, insieme al direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania Virgilio Piccari, l’attrice Alessia Piazza e l’onorevole Giuseppe Arena devoto Agatino, taglierà il nastro augurale dando il via ad una nuova fase della storica manifestazione ideata da Liliana Nigro.

Inoltre la Fidapa di Piazza Armerina in occasione della Cerimonia delle Candele su iniziativa della presidente Agata Caruso Mulè nella Sala Mostre Convento di San Francesco Parrocchia San Pietro allestirà la mostra “Agata Fuoco Sacro”.

Tutto il programma della ricca manifestazione sarà spiegato il 30 gennaio alle 10,30 al Museo Diocesano durante la conferenza stampa, coordinata dalla giornalista Elisa Guccione, e animata da Enzo Bianco, sindaco di Catania, Liliana Nigro, curatrice della mostra, Virgilio Piccari, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Catania, Amelia Casablanca, protagonista indiscussa delle passerelle internazionali di Alta Moda sposa, Gianni Filippini, imprenditore ed organizzatore della Mostra della Follia, Elvira Seminara, scrittrice, Santo Privitera, studioso di Storia Patria Catanese, Antonella Cunsolo, psicoterapeuta e fotografa ideatrice insieme all’infermiera Maria Muratore e all’operatore video Alessandro Musumeci del libro “Io Non Muoio” dedicato alle donne affette da tumore al seno, Giuseppe Castiglia, comico e showman, ed Enrico Guarneri, attore. La Maison Amelia Casablanca, diretta da Giovanni, Antonio e Fabio Palella, ha deciso di donare una borsa di studio e uno stage formativo nel proprio atelier agli autori dei tre abiti più belli esposti, che saranno giudicati da un’autorevole giuria di qualità composta da: Giovanni, Fabio e Antonio Palella della Maison Amelia Casablanca, Elvira Seminara, scrittrice, Gianni Filippini, imprenditore ed organizzatore della “Mostra della Follia”, Giuseppe Montemagno, musicologo e giornalista, Luana Chiarenza, consulente filosofico e socio Unicef, Santo Privitera, studioso di Storia Patria Catanese, Giuseppe Castiglia, comico e showman, ed Elisa Guccione, giornalista.

Il premio ai vincitori sarà consegnato durante la cerimonia di premiazione la cui data sarà annunciata in conferenza stampa.

Comments

comments

Redazione NewSicilia



Lascia un Commento