Evento
 

Catania, "La Notte della Follia": 24 ore no stop di cultura, musica e teatro

6 ott 2016 - 17:54

CATANIA - Dalle 20 dell’8 ottobre alle 20 del 9 ottobre il Castello Ursino di Catania sarà protagonista de La notte della follia. Si tratta di 24 ore di eventi, teatro, musica, stage e cultura, che coinvolgeranno le sale interne del Castello e piazza Federico II di Svevia.

Tra gli spettacoli momenti di grande emozione, con un evento che appassionerà e affascinerà il pubblico: la follia talvolta ti parla in faccia, succede con la compagnia Kalos di Morgantina Aidone Enna, a cura dell’Archeoclub di Aidone, regia Calogero Matina.

Una piece ispirata al celeberrimo testo del filosofo olandese Erasmo da Rotterdam. La pazzia va in scena, essa si dimena sul palco attraente e malridotta, irrispettosa degli altri e di sé stessa, capace di ogni azione.

Gli attori sono dei magnifici folli con i loro vari volti. Una tragicomica rappresentazione dell’umanità che non smette di onorare la sua dea, ossia la Follia.

La Compagnia Kalos Archeoclub Aidone e in collaborazione con l’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania presenteranno domenica mattina la performance “Elogio della Follia”.

E ancora da non perdere, nella mattinata il “menu della follia” con chef di grande prestigio, accompagnati dai ragazzi dell’Istituto  Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania.

Suspense per incontri che stuzzicheranno la fantasia, il gusto, regalando una mattinata che racconta una pagina di teatro bizzarra e accattivante, frutto di un’elaborazione accurata firmata dalla brillante regia di Matina.

Una notte con un tema particolare, quello della follia. Oltre alla mostra “Museo della follia” visitabile al Castello Ursino che da mesi permette a cittadini e turisti di osservare da vicino le opere di Ligabue e non solo, diversi eventi collaterali si susseguiranno no stop nella notte tra l’8 e il 9 ottobre.

Tanti gli appuntamenti previsti e tra i graditi ospiti attori, registi e critici d’arte. Domenica 9 ottobre dalle 10 alle 11,30 sarà il turno di Flavio Bucci che terrà una performance su Ligabue, da lui magistralmente interpretato in una produzione RAI del 1977.

Sempre domenica (dalle 10 alle 12) Federico Moccia oltre a fornire alcune basi e suggerimenti per sviluppare soggetti attinenti al cinema ed alla tv, porterà le sue esperienze nei relativi mondi.

Dalle 15 alle 16 di domenica 9 ottobre Tiziana Foschi, attrice nota per la sua appartenenza alla “Premiata Ditta”, terrà una performance dal titolo “La cuoca” di Cinzia Villari, tratto dallo spettacolo “Cibami”.

Infine, dalle 18 alle 20 di domenica 9 ottobre spazio ad un approfondimento tematico di Vittorio Sgarbi sul genio e la follia.

 

Lella Battiato

Redazione NewSicilia