Medicina
 

Catania, il coordinamento SIMSLA a confronto sulla professione

17 dic 2015 - 13:38

CATANIA - Si è tenuto ieri l’incontro organizzato dal coordinamento provinciale di Catania del SISMLA (Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni), costituito dalle dottoresse Sabrina Franco e Marina Muncivì e dai dottori Claudio Pulvirenti e Pietro Mazzeo.

Il titolo della convention “between past & future” tra passato e futuro del SISMLA. L’incontro ha avuto un notevole riscontro partecipativo, oltre 100 invitati ed erano presenti tra specialisti in medicina legale di tutte le province della Sicilia, Università di Catania, specializzandi in Medicina Legale, giudici di pace della provincia di Catania.

Hanno dato il loro fattivo contributo, per l’Ordine dei Medici di Catania, il consigliere Rizzo, che nel suo saluto ha posto anche una serie di tematiche di notevole attualità, di natura medico-legale, quale il contenzioso in atto presente per le iperprescrizioni in tema di osteoporosi e terapia del dolore.

La dottoressa Muncivì ha tracciato il report delle attività e dei successi ottenuti dal SISMLA, sia al livello nazionale che locale, ed in particolare in tema di Legge 27/12, in tema di responsabilità professionale e di medicina difensiva, e nel riconoscimento del medico-legale quale figura professionale prioritaria nei casi di responsabilità professionale.

Il dottor Mazzeo, ha tracciato il programma futuro del SISMLA, sottolineando l’importanza dell’unione di tutta la categoria e della comunicazione, e la collaborazione con l’autorità giudiziaria, l’ordine dei medici, l’ordine degli avvocati, l’Università, gli enti di Stato e gli enti regionali (Inps, Inail, ASP, Aziende Ospedaliere, Ministeri), nell’interesse del cittadino-utente, delle Istituzioni, e dell’attività medico-legale.

È stata programmata l’istituzione di gruppi di lavoro, per le varie tematiche discusse, dove ampio spazio rappresentativo sarà dato ai giovani, futuro della nostra specialità, ed alla quota di genere. Sono stati programmati, in collaborazione con l’Ordine dei Medici e con l’Università, una serie di incontri scientifici fondamentali per la formazione del medico-legale.

Numerosi giudici di pace erano presenti alla convention, ed in particolare hanno dato il loro contributo gli avvocati Corsello e Scuto che si sono resi disponibili per una serie di incontri da sviluppare a breve, per specifiche problematiche.

Sono intervenute anche le massime cariche del SISMLA, in particolare il dottor Iannuzzi, vice presidente nazionale del SISMLA, ed il dottor Zinno, segretario nazionale del SISMLA.

Redazione NewSicilia