Evento
 

Castello di Spadafora: alla ricerca della bellezza con la mostra di Antonio Presti

6 ott 2015 - 13:11

SPADAFORA –  Ci troviamo qui perché oggi più che mai è forte la necessità di restituire bellezza al territorio e alle nuove generazioni. La bellezza è una forma di testimonianza, è una lotta contro quei poteri forti che hanno distrutto i templi della conoscenza come la scuola”. Con queste parole Antonio Presti, presidente della fondazione Antonio Presti-Fiumara d’Arte, ha inaugurato sabato 3 ottobre la mostra-evento “Restituire e rigenerare bellezza. La Fiumara d’Arte di Antonio Presti”, quarto appuntamento della rassegna Contemporary Art in Sicily

Il castello di Spadafora, con i suoi nuovi allestimenti museali curati nell’ambito del progetto “Contemporary Art in Sicily-Spadafora”, farà da cornice all’evento che può essere definito un vero e proprio percorso alla ricerca della bellezza. 

Quella bellezza che Antonio Presti, in tutta la sua vita, ha cercato di trasmettere ai giovani. L’artista ha raccontato, nel corso della serata inaugurale, le difficoltà che ha incontrato per diffondere l’arte e la bellezza e per difendere le opere della Fiumara d’Arte per le quali fu accusato negli anni ’90 dalle amministrazioni locali di abusivismo edilizio.

Nonostante ciò però, Presti ha continuato a lottare e questa mostra è la dimostrazione della forza della cultura e dell’arte. In particolare a proposito dell’opera d’arte, Presti ha affermato: “la conoscenza è il potere più grande che abbiamo perché condividendola aumenta e si rafforza; lo strumento di questo potere è l’opera d’arte, veicolo conduttore di valore universale, testimonianza democratica di impegno”. 

La mostra sarà fruibile fino al 15 ottobre al castello di Spadafora.

 

Redazione NewSicilia