Pubblicità
 

Cartellonistica, pugno duro dell'amministrazione: via tutti gli impianti abusivi

Cartellonistica abusiva, pugno duro dell’amministrazione: via tutti gli impianti abusivi

28 nov 2016 - 11:35

CATANIAAbusivi e senza alcuna licenza: l’amministrazione comunale di Catania si abbatte sui cartelloni pubblicitari, a cominciare da quelli di piazza Michelangelo.

Vi avevamo già parlato del problema della cartellonistica abusiva e il Comune si era già espresso attraverso le parole del consigliere Niccolò Notarbartolo con un’aspra denuncia di tutti gli impianti pubblicitari non autorizzati. 

Notarbartolo è stato chiaro fin dall’inizio: “Chi fa pubblicità rischia delle severe sanzioni poiché gli spazi per gli sponsor sono tutti fuori legge. Si rischia di essere multati fino a 500 euro. C’è poco da chiarire, chi affigge deve necessariamente avere l’autorizzazione.

La colpa però, si è scoperto, non può essere data solo agli abusivi. Il problema stava proprio nel piano di regolamentazione della cartellonistica, da tempo scaduto. Il nuovo piano, intanto, è ancora in stato di approvazione. Come agire allora per sciogliere la matassa?

Oggi qualcosa si sta smuovendo. Il Comune sta coprendo e rimuovendo tutti gli impianti di piccolo e medio formato in contrasto con il codice stradale e quelli istallati senza autorizzazione. L’operazione è stata coordinata dall’ufficio Affissione del Comune in collaborazione coi vigili urbani e Catania Multiservizi.

Gli operatori sono a lavoro proprio in questo momento e sono partiti da Piazza Michelangelo per proseguire su viale Raffaello Sanzio.

In questi giorni il servizio sarà esteso a tutte le arterie della città. Una vera e propria disinfestazione di abusivismo.

E c’è da sottolineare che a farne le spese sono stati anche alcuni clienti che si sono appoggiati alle ditte pubblicitarie e si sono visti recapitare multe attraverso i verbali elevati.

Clelia Mulà