Iniziativa
 

Campo ArriCRIamoci: la Croce Rossa tra formazione e divertimento

1 ago 2016 - 18:08

CALTANISSETTA –  È volto al termine il campo ArriCRIamoci, organizzato dalla Croce Rossa Italiana – Comitato di Caltanissetta ONLUS.

Il campo, iniziato giorno 27 luglio e conclusosi nella serata del 31 luglio, si è svolto nella scuola “Arcangelo Russo” a Santa Barbara e ha visto la partecipazione di 50 volontari della Croce Rossa italiana provenienti da tutta la Sicilia.

Un gruppo corposo diretto dal consigliere Alessandra Bellavia, nominata per l’occasione dal consiglio direttivo del comitato di Caltanissetta, presieduto da Nicolò Piave, direttore del campo. 

Svariate le attività che si sono succedute durante il campo e che hanno posto l’attenzione sui temi cari all’Associazione, come l’educazione alla pace, alla salute e al servizio verso la comunità.

Attività che hanno dato la possibilità ai partecipanti di imparare e formarsi divertendosi, di socializzare e mettere in pratica, con esercitazioni diurne e notturne, quanto appreso in aula.

Sono state difatti effettuate attività di formazione in emergenza, coordinate dall’istruttore di protezione civile Denio Narbonese, concentrando maggiormente l’attenzione sugli sbarchi migranti in cui la Croce Rossa è costantemente impegnata e la CRI nissena fornisce supporto sia ad Agusta che a Porto Empedocle.

Sono state inoltre affrontate lezioni di interpretazione e corretta applicazione delle allerte meteo, lezioni sulla psicologia in emergenza, telecomunicazioni in emergenza e non sono mancate nozioni teorico pratiche sul montaggio e smontaggio di tende ministeriali mod. 88 e tenda pneumatica.

Le attività sanitarie, coordinate dal delegato Francesca Pepe hanno visto lezioni teoriche pratiche su conoscenza ed approfondimento di tecniche di trasporto sanitario ed emergenza con l’ausilio dell’ambulanza, tecniche di rianimazione cardio polmonare e la sezione dedicata al trauma gestita dall’infermiere Alessandro Scarantino, che assieme agli istruttori CRI, ha impartito nozioni sul corretto uso dei presidi sanitari in caso di trauma da incidente stradale.

Le attività per i giovani coordinate da Alessandra Bellavia hanno visto lo svolgimento di due corsi per “Operatore giovane in azione” utile per acquisire consapevolezza di un giovane in quanto tale e del ruolo del giovane all’interno della Croce Rossa, con diverse attività teorico pratiche per approfondirne le conoscenze.

Una grande opportunità per mettersi in gioco e per poter conoscere quegli strumenti indispensabili per trasformare le idee in azioni concrete al servizio della società.

Daniela Torrisi