Denuncia
 

Caltagirone, crolli al commissariato di Polizia: rabbia Siap

18 mag 2016 - 17:31

CALTAGIRONE - Della serie “te l’avevo detto”.

Il Siap, infatti, lo aveva previsto: i commissariati di Caltagirone e Adrano sono pericolanti e, senza gli adeguati controlli e lavori di ristrutturazione, presto potrebbero chiudere.

Uno è in parte andato: i cittadini di Caltagirone, a causa di un crollo avvenuto all’interno dello stabile, sono privi del commissariato di Polizia, senza volanti per il controllo del territorio. “Poliziotti offesi per anni – dichiarano dal sindacato – costretti ad operare in luoghi pericolosi e nel totale abbandono. Il caso del cedimento strutturale del commissariato calatino era annunciato, ma potrebbe non essere il solo: ciò potrebbe accadere anche nel commissariato di Adrano, pericolante anch’esso”. 

Una denuncia circostanziata è stata depositata al Ministero dell’Interno e al datore di lavoro, in questo caso il questore, da parte del Siap:  “Non è tutto: il Comune di Adrano deposita rifiuti e addirittura vasche e lastre in materiale eternit/amianto nei locali del commissariato. I poliziotti sono quindi costretti a lavorare in luoghi chiusi con pericoli di cedimenti e addirittura depositi di amianto in soffitta. Abbiamo avvertito Il questore che però non ha ancora preso provvedimenti sulla questione, mentre i dirigenti non riescono a prendere decisioni sulla salvaguardia della salute degli operatori e dei visitatori”.

“Il Siap – concludono i sindacalisti – non può che denunciare il fatto soltanto pubblicamente data l’assoluta inerzia di chi deve tutelare i cittadini. Scongiurando il peggio, adesso il pericolo potrebbe essere una chiusura totale. Ci auguriamo che si agisca in fretta poiché esiste la possibilità che la Polizia chiuda anche ad Adrano, per la felicità dei delinquenti”.

Redazione NewSicilia