Richiesta
 

Caldo in arrivo, a Catania si rischiano numerosi incendi. Buceti: "Serve manutenzione urgente"

Commenti

commenti

10 mag 2017 - 08:20

CATANIA - Il caldo anomalo che colpirà Catania nel fine settimana rappresenta un campanello d’allarme che rende quanto mai attuale la mancanza di un intervento di potatura del verde e della bonifica dei terreni abbandonati per prevenire eventuali incendi nella municipalità di “Cibali-Trappeto Nord-San Giovanni Galermo”.

Cosa sta facendo l’amministrazione per eliminare le sterpaglie che invadono il viale Benedetto Croce, via Sebastiano Catania, via Ala, via Sabato Martelli Castaldi, via Vigne Nuove, via Ballo e tante altre zone abitate della nostra circoscrizione?

Dovremo aspettare un rogo di vaste dimensioni prima che Palazzo degli Elefanti si decida a creare zone di protezione con fasce tagliafuoco tra le case ed i terreni abbandonati?

Domande che Erio Buceti, consigliere della IV municipalità, sottoporrà al sindaco Bianco nell’ottica di un piano di prevenzione e di messa in sicurezza del territorio che, finora, non c’è stata. Una scintilla, una cicca di sigaretta basta a far scoppiare un incendio e in molte zone del nostro territorio non esiste nessuna via di fuga per i residenti. Eppure l’anno scorso si verificarono alcuni roghi a poca distanza da via Ballo e nei pressi di via Ota. Da qui emerge la necessità di operare con un piano di interventi dettagliato e preciso attraverso l’istituzione di una “task force” composta da cittadini ed esperti che possa individuare le zone maggiormente a rischio e prevenire così il pericolo fiamme.

Nella municipalità di “Cibali-Trappeto Nord- San Giovanni Galermo” sono tante le aree da codice rosso già segnalate dal consigliere per fronteggiare tempestivamente la situazione in caso di emergenza.

“Siti molto vicini a punti sensibili come scuole, chiese, parchi o piazze. Luoghi “caratterizzati” anche dalla presenza di discariche abusive. Pattumiere a cielo aperto piene di materiali infiammabili come in via degli Ulivi o nei pressi di via Santa Rosa da Lima. In questo piano di interventi anche i residenti, comunque, devono fare la loro parte segnalando ai vigili del fuoco la presenza di eventuali incendi”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia