Rassegna
 

Bruno Bavota incanta il pubblico tra i "Percorsi Sonori" del Castello Normanno

Bruno Bavota incanta il pubblico tra i “Percorsi Sonori” del Castello Normanno

16 dic 2016 - 16:43

ADRANO – Successo strepitoso per il primo appuntamento della rassegna musicale “Percorsi Sonori” che, ieri sera, ha “chiuso il sipario” nella commozione generale del pubblico in sala, inebriato e ammaliato dalle note di un eclettico Bruno Bavota, brillante pianista e compositore campano, noto nel panorama internazionale per la sua abilità tecnico-compositiva, oltre che per umiltà e sensibilità umane straordinarie.

A poche ore dal lancio dell’iniziativa – organizzata dall’associazione culturale “La Locomotiva”, in sinergia con il direttore del Museo Regionale, l’architetto Nello Caruso, il Polo Regionale di Catania per i Siti Culturali con il patrocinio del Comune di Adrano – la comunità adranita non si è lasciata sfuggire l’occasione di prendere parte a un momento di altissimo livello culturale, facendo registrare il “tutto esaurito” per tutti e tre gli eventi in programma.

Le imponenti mura del Castello Normanno hanno fatto da “cassa armonica” alle note appassionate dell’artista, facendo risuonare tra le stanze della fortezza, la dolcezza e l’armonia di straordinari intrecci sonori.

Heartbeat. Batticuore.

Il silenzio della sala è rotto dal piano che rincorre gli arpeggi di una chitarra malinconica ma vibrante. Tutt’intorno è un tripudio di sensazioni scandite al ritmo di un cuore pulsante, magistralmente riprodotto dal tocco dei polpastrelli sul dorso della chitarra.

E poi un successo dopo un altro, ripercorrendo i successi che ne hanno fatto un artista di successo. 

Bruno Bavota appassiona, emoziona e si emoziona. Si racconta.

Con tono pacato si svela al suo pubblico e, con l’ardore “che contraddistingue la gente del Sud”, trasporta e si lascia trasportare dalle note di “Out of the Blue” e “Mediterraneo”, i suoi ultimi successi discografici.

Il pubblico esplode in un applauso che, di brano in brano, conduce la platea verso il “Bis” finale, gentilmente concesso dall’artista prima dei saluti.

Visibilmente emozionato l’artista ci racconta anche la soddisfazione di aver visto accostare il suo brano “Passengers” a una nota pubblicità Apple. 

Il gradimento, o meglio, il godimento del pubblico trapela dagli sguardi attenti del pubblico, ma soprattutto dalle parole di soddisfazione della professoressa Alfia Pappalardo e della professoressa Chiara Longo.

Soddisfatto anche il direttore del Museo regionale, Nello Caruso, che si è detto “estremamente contento di aver ‘spalancato’ le porte del Castello ad una iniziativa di grande valore come quella di questa sera”.

Un ruolo chiave per la riuscita dell’evento è stato svolto dalla capillarità organizzativa messa in campo dai ragazzi de “La Locomotiva”, che hanno curato la rassegna nel dettaglio, dedicandosi, tra le altre cose, anche ad accompagnare i visitatori in giro per il castello, raccontando la storia della fortezza, aneddoti e curiosità che ne hanno contraddistinto le diverse epoche storiche.

Valentina Del Campo, de “La Locomotiva” ci ha dato un primo assaggio in vista dei prossimi appuntamenti

NewSicilia, media partner dell’evento, seguirà l’intera rassegna con foto, video e interviste ai protagonisti per farvi immergere nella magia dei “Percorsi Sonori” al Castello Normanno.

Prossimo appuntamento giorno 23 dicembre. Non mancate!

(Per il programma completo clicca qui)

Foto dell’evento: Davide Santangelo

Marco Bua