Danza
 

"Black Revenge" chiude il Festival di Ragusa Ibla

Commenti

commenti

2 ago 2017 - 09:12

RAGUSA – Si avvicina alla conclusione la terza edizione di “DanzArt Festival”, ma in programma ci sono ancora due grandi momenti assolutamente da non perdere dedicati alla danza sempre a Ragusa Ibla. Oggi, mercoledì 2 agosto, una serata ad ingresso libero all’insegna del talento a cui parteciperanno tutti i ragazzi che hanno seguito con passione e interesse in questi giorni i vari laboratori per regalare al pubblico presente un grande momento di condivisione della danza. A chiudere la terza edizione della manifestazione, giovedì 3 agosto, sarà invece un momento di grande spettacolo: la prima assoluta, per Danzart Festival, dello spettacolo “Black-Revenge”, con la coreografia di Ermanno Sbezzo.

All’Auditorium San Vincenzo Ferrerialle 21,30, andrà in scena il racconto di sentimenti antichi tra Otello e Desdemona: tragedia, odio, rancore, poesia, amore, passione, coniugati dalle tinte forti di una coreografia sperimentale che conduce al parossismo. Un finale di eccelso valore per un festival che ha saputo trasformarsi in una vetrina importante e una costruttiva occasione di crescita professionale per i tanti talenti della Sicilia e del Sud Italia.

Le due iniziative d’arte correlate al festival, la mostra “Isole” di Milena Nicosia, allestita all’Auditorium San Vincenzo Ferreri, e la mostra “La luce del Mediterraneo” dell’artista Maria Ventura, visitabile all’Auditorium Sant’Antonino, resteranno invece fruibili fino al 6 agosto.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia