Iniziativa
 

Art in Law, "la dimostrazione di come arte contemporanea possa interagire con ambiente e società"

Commenti

commenti

20 feb 2017 - 18:02

CATANIA - Aperta al pubblico la mostra di Simone Caliò, durante lo svolgimento dell’iniziativa “Art in Law“, tenutasi sabato 18 febbraio nello studio legale GED, degli avvocati Ginardi e Di Stefano.

Simone Caliò, 42 enne, è un artista messinese, pittore attivo nel panorama artistico italiano da venti anni, con un bagaglio di numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. La mostra personale di Simone Caliò rappresenta una piccola parte del suo percorso artistico, attraverso un percorso espositivo di circa 20 opere, realizzate con tecniche diverse.

I segni, i colori e le parole dell’artista – spiega Gianfranco Molinosono fondamenti di ricerca e incroci creativi fra differenti linguaggi, una conseguenza di stimoli esperienziali, un tentativo di raccontare e rinnovare linguaggi molteplici che caratterizzano la visione della contemporaneità. Attento al suo territorio di appartenenza, la Sicilia, attraverso oli, disegni, acquerelli, matite e incisioni, l’artista sviluppa cose significative, lo spirito dei luoghi, memorie storiche, che avvicinano il fruitore all’opera creando legami attraverso un criterio di identificazione e confronto, opere dai contenuti che diventano testimonianze poetiche e di ricordo.   La luce riveste un ruolo fondamentale e decisivo nei soggetti dipinti, a volte definita altre sfumata, tuttavia elemento centrale dell’opera”.

L’iniziativa dello studio GED – dichiara Antonio Prestimostra un modo diverso di come l’arte contemporanea possa interagire con il proprio tempo. Non restare chiusa nelle gallerie o nei musei, ma aprirsi al pubblico, il più vasto possibile. Art in Law è la dimostrazione di come l’arte contemporanea possa interagire con il proprio ambiente e la società, senza rimanere imprigionata in gallerie o musei, ma aprendosi a un pubblico altro. Lo studio legale diventa così pensiero che evolve e non rimane uno Studio Legale freddo e immobile“.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia