Esposizione
 

Antico calesse ottocentesco nel Castello di Donnafugata

14 giu 2016 - 18:33

RAGUSA – Il Castello di Donnafugata, da oggi è impreziosito ancora di più da un antico calesse di fine ottocento appartenuto alla famiglia Manno.

Il prezioso bene, ora esposto nell’atrio della scalinata di accesso al piano nobile, fu donato anni fa da Fulvio Manno al comune di Ragusa.

Dopo un attento intervento di restauro, durato tre mesi, per opera di Costantino La Rosa, il calesse è finalmente tornato alla luce. Il restauratore ha dovuto ricostruire parte di una ruota, revisionare totalmente le parti in ferro e legno e rifare la cappottina. Ma i risultati sono stati sorprendenti.

Nel corso della cerimonia per l’esposizione del mezzo, è intervenuto il sindaco Federico Piccitto che, dopo aver ringraziato Manno per il ricco dono concesso al comune, ha sostenuto che tale antica vettura “arricchirà il Castello di Donnafugata e potrà essere ammirato da centinaia di turisti che quotidianamente visitano l’antico maniero comunale”.

Presente per l’occasione lo stesso Fulvio Manno, che ha consegnato al sindaco la copia autentica del “Passaporto per l’interno”, documento rilasciato dal Comune di Palermo nel lontano 1918 al nonno del donatore, Cavaliere Pietro Lo Piccolo, con cui si autorizzava l’utilizzo del mezzo di trasporto.

Il documento storico verrà sistemato in una bacheca vicino all’antico calesse.

Daniela Torrisi