Interrogazione
 

Amianto ad Agrigento: il consigliere comunale La Scala chiede risposte

14 apr 2016 - 18:54

 

AGRIGENTO - Si continua a parlare ancora del “killer silenzioso”, l’amianto, che crea non pochi danni alla salute. 

Questa volta, al centro delle polemiche, c’è la città di Agrigento. Infatti, il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Marcello La Scala, ha presentato un’interrogazione, “Question time”, inerente ad una precedente interrogazione (deliberazione C.C. del 125 del 15 dicembre 2015) sulle applicazioni delle leggi sull’amianto.

“In data 27 luglio 2015, con protocollo n.54847, ho presentato, senza alcun esito, un’interrogazione con risposta scritta avente per oggetto ‘applicazione legge amianto’”.

Nello specifico, l’assessore Gerlando Riolo, in data 1 dicembre 2015, con protocollo n. 89158, chiedeva se fosse stato inviato o predisposto il modulo del censimento dell’amianto da recapitare a tutte le famiglie o imprese per segnalare la presenza di amianto e da inviare successivamente all’ARPA per competenza territoriale. L’assessore chiedeva anche se il Comune di Agrigento avesse effettuato il censimento e la mappatura della presenza di amianto nel territorio comunale ed effettuato la contestuale comunicazione all’ARPA territorialmente competente per conseguire l’obiettivo della rimozione di ogni manufatto di cemento amianto presente sul territorio; quest’ultima interrogazione è andata in discussione il 15 dicembre 2015.

Da quella interrogazione sono trascorsi ben 4 mesi e si aspetta ancora una risposta da parte dell’amministrazione comunale alla luce di quanto esposto.

 

Rossana Nicolosi