Degrado
 

Agrigento, segnalati disservizi al Movimento Cinque Stelle

22 set 2015 - 19:10

AGRIGENTO - Nella provincia di Agrigento il Movimento CinqueStelle, essendo un punto di riferimento per i cittadini, riceve quotidianamente segnalazioni di disservizi che recano gravi danni in diverse circostanze.

 Ecco le più recenti segnalazioni girate dai grillini all’amministrazione:

  • Da ben dieci giorni i residenti di via Basile vivono con assenza di acqua. Sono stati costretti a chiamare l’autobotte privata per riempire le vasche condominiali
  • Via Madonna delle Rocche non è curata dall’amministrazione. Tra il verde si intravede appena il marciapiede. Si tratta di una strada che, dicono i residenti, non conosce l’operatore ecologico, nonostante i cittadini paghino il servizio.
  • I residenti di via C.Ricci Gramito, a Fontanelle, denunciano: “L’amministrazione comunale si è dimenticata della nostra via”. Non sappiamo come è fatto un operatore ecologico, occorre il decespugliamento“, aggiungono.
  • In prossimità di una scuola, in via Vittorio De Sica, lo spettacolo è indecoroso. I cittadini segnalano disservizi da parte dell’amministrazione. La definiscono una condizione da “terzo mondo”.
  • Marciapiedi impraticabili dai passanti per i troppi cassonetti della spazzatura. Sporcizia e presenza di ratti sono le conseguenze.
  • Al Quadrivio Spina Santa, all’incrocio tra la via Regione Siciliana e via Madonna delle Rocche, occorre una segnalazione di “stop”. In quest’angolo la confusione è tanta e i pericoli quotidiani. L’amministrazione intervenga subito.
  • Nel centro storico, precisamente  nelle vicinanze del cortile Salemi c’è sporcizia e molte abitazioni sono lasciate in stato di abbandono.
  • Sulla strada provinciale 77 Montaperto-Busone sterpaglie invadono parte della carreggiata, riducendo di molto la visibilità, il guard rail è nascosto dalle sterpaglie, l’asfalto manca in pieno dosso. Sicuramente serve con urgenza un intervento da parte degli operai provinciali.

Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Agrigento, Marcello La Scala, si è impegnato fortemente affinchè l’amministratore comunale di Agrigento notasse le numerose foto-denuncia.

 

Redazione NewSicilia