Carabinieri
 

Affiliati al clan Cappello-Carateddi: cinque persone in manette. FOTO

5 mag 2016 - 17:08

CATANIA - Malavitosi e affiliati al clan Cappello-Carateddi: altre cinque persone sono finite in manette dopo l’intervento dei carabinieri la scorsa notte.

Tra gli arrestati c’è anche la moglie del reggente, la trentatreenne Bruna Strano, condannata a 7 anni e 4 mesi di reclusione. Insieme a lei, anche Concetto Antonino Bonvegna, 65 anni e condannato a 8 anni, 8 mesi e 20 giorni; Marco Strano, 34 anni, a cui sono stati comminati 7 anni e 4 mesi di reclusione; Giovanni Musumeci, di 44 anni, che dovrà scontare 21 anni, 4 mesi e 25 giorni; Maurizio Bonsignore, 54 anni, condannato a 7 anni e 4 mesi.

I loro nomi sono comparsi nel 2012, a seguito di un blitz dei militari, che portò all’arresto di 20 persone legate alla malavita per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. 

Oggi, dunque, sono finiti in manette: la donna è stata rinchiusa nel carcere di piazza Lanza, mentre gli altri in quello di Bicocca.

 

Redazione NewSicilia